Aia, cinque gli arbitri dismessi in vista della stagione 2022-2023

Logo Aia Logo Associazione Italiana Arbitri

L’Aia in una nota ha annunciato l’avvicendamento di cinque arbitri dalla Commissione Arbitri Nazionale per la stagione 2022-23. Eugenio Abbattista (Molfetta), Antonio di Martino (Teramo) e Ivan Robilotta (Sala Consolina) per “motivate valutazioni tecniche”, mentre Piero Giacomelli (Trieste) e Fabrizio Pasqua (Tivoli) per “provvedimenti disciplinari”. Una decisione non semplice, ma necessaria, come spiega il designatore di A e B Gianluca Rocchi: “Per me non è un giorno bello avendo dovuto dismettere qualche ex collega tra arbitri e assistenti. Capisco il trauma e la delusione ma come ho detto a tutti loro l’importante è lasciare bene. Le scelte fatte sono state tecniche, autonome e trasparenti. Abbiamo cercato di tenere nel gruppo solo arbitri che per l’anno prossimo ci garantiscono di essere migliori e sempre più preparati. Al di là di qualche errore possiamo dire di non aver inciso sui risultati della passata stagione. Ci assumiamo la responsabilità degli errori ma basta parlare degli arbitri sempre in modo negativo”.