Supercoppa Italiana Primavera 2021: la Fiorentina batte l’Empoli dopo i calci di rigore

Logo Primavera 1 2018-19

La Fiorentina vince la Supercoppa Primavera 2021. In finale, i viola superano l’Empoli al termine di un match folle. 2-2 dopo i tempi regolamentari, 3-3 dopo i supplementari, quindi 7-6 dopo i calci di rigore. Decisiva la realizzazione dagli 11 metri di Agostinelli, che regala ai suoi il trofeo.

RIVIVI LA DIRETTA 

IL MATCH – La partita parte molto lenta e spezzettata, le squadre sentono infatti l’importanza della partita. Dal 18′ però si scalda. Prima la Fiorentina ha una grandissima chance di passare in vantaggio. La punizione di Agostinelli però si stampa sulla traversa. Sul capovolgimento di fronte coast-to-coast impressionante di Boly che scarica un tiro di sinistro da poco dentro l’area di rigore, bella parata di Andonov ma palla sui piedi di Magazzù che spinge la palla in porta. Empoli in vantaggio. La squadra di Buscè preme e dopo soli 5′ è già 2-0. Azione personale di Fazzini che serve sulla corsa Rizza, il terzino scarica un sinistro in diagonale imparabile per Andonov e campioni d’Italia sul doppio vantaggio. La Fiorentina ci prova, ma è sterile, la difesa empolese tiene bene e si va all’intervallo sul 2-0.

Il secondo tempo parte subito con due sostituzioni per Aquilani che cambia anche modulo. I due neoentrati Krastev e Munteanu si rendono subito protagonisti. Il primo commette un clamoroso errore che mette Magazzù a tu per tu con Andonov, ma l’attaccante commette un altrettanto clamoroso errore e la spara alta di sinistro. Il secondo invece, al 57′ prova il piazzato di destro che termina largo di poco alla destra di Hvalic. L’Empoli sembra in controllo del match tanto che il solito Fazzini serve Rossi in area ma l’attaccante non è preciso e con un colpo da futsal la mette sul fondo. Sul capovolgimento di fronte la Fiorentina accorcia le distanze. Grandissima azione personale di Agostinelli che supera Boly e da posizione impossibile la mette sul secondo palo con un bel tiro a giro di destro. 2-1 e partita riaperta. La Fiorentina preme ma senza mai essere realmente pericolosa. Al 90′, quando l’arbitro concede 4′ di recupero, punizione dalla trequarti battuta da Bianco, palla in area rimessa in mezzo da Munteanu e Toci di testa fa 2-2 al tramonto dei regolamentari. Al 92′ però l’Empoli ha addirittura la possibilità di tornare in vantaggio, ma Andonov è straordinario sul tiro di Heimisson. 2-2 dopo i tempi regolamentari. Le squadre vanno ai supplementari.

I supplementari partono subito forte. Heimisson sfrutta un errore della difesa Viola ma da posizione defilata tira alto sopra la porta di Andonov. Proprio alla fine del primo tempo supplementare calcio d’angolo battuto da Bianco e Krastev con uno stacco imperioso fa il 2-3. Partita ribaltata al Castellani! Quando tutto sembra ormai deciso, ecco che Fazzini sigla il 3-3 ad appena due minuti dallo scadere e trascina la sfida ai rigori. Il primo a sbagliare è Munteanu per la Fiorentina; tuttavia i due errori successivi sono entrambi commessi dall’Empoli, rispettivamente da Pezzola e Logrieco. I viola non sbagliano più e, grazie alla trasformazione di Agostinelli, conquistano il trofeo.

L’autore: /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare a Bari ma con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione dello sport alla scrittura. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, nuoto, tennis, scherma e atletica, in ordine. Nel tempo libero cinema, libri, viaggi e sogni, e un romanzo d'amore.