NBA Playoff 2021: Phoenix elimina i Lakers, LeBron out al primo turno. Denver chiude la pratica Portland

Devin Booker - Phoenix Suns - Official Facebook Page

Sono quattro le partite valide i playoff NBA 2021 che si sono svolte nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 giugno.  I Phoenix Suns sbancano lo Staples per la seconda volta e si prendono le semifinali, impartendo ai Lakers e a LeBron James (29+9+7 con 11 su 26 al tiro) la prima eliminazione in carriera al primo turno. Gli uomini di Williams sono andati sul +29 nel primo tempo e hanno resistito a ogni tentativo di rimonta fino al 100-113 finale: i losangelini, infatti, non hanno mai guadagnato la singola cifra di svantaggio.

NBA PLAYOFF 2021: IL CALENDARIO COMPLETO DEL PRIMO TURNO

NBA PLAYOFF 2021: IL TABELLONE E GLI ACCOPPIAMENTI

NBA PLAYOFF 2021: I RISULTATI

https://twitter.com/Suns/status/1400683680536817666

I Lakers sono andati all-in gettando Anthony Davis in campo nonostante l’infortunio: il lungo ha provato a stringere i denti, ma non appena ha provato a correre e a saltare ha sentito troppo dolore per poter continuare a giocare, andando in panchina tenendosi l’inguine e rimanendo in panchina per il resto della partita. Nel primo tempo anche Alex Caruso è uscito per un infortunio alla caviglia senza più rientrare. Dall’altra parte il rebus più grande è stato invece Devin Booker: per lui 47 punti (22 nel primo tempo) con 15 su 22 dal campo, un eccezionale 8 su 10 dall’arco e un 9 su 9 ai liberi, aggiungendo anche 11 rimbalzi. Straordinaria in generale la serata al tiro della franchigia dell’Arizona (50% dal campo e 18 su 35 da tre), con solo un libero sbagliato (21 su 22). Chris Paul si è risparmiato (8+12 assist), mentre insieme a quella di Booker c’è da sottolineare la prestazione di Jae Crowder (18 con 6 su 9 da tre).

Suns che sfideranno in semifinale i Nuggets, capaci di rimontare uno svantaggio di 14 lunghezze nel terzo quarto ai Blazers e imporsi per 115-126, soprattutto grazie a un quarto quarto da 28-14. Nikola Jokic non ha lasciato a piedi i suoi in una partita così decisiva: il futuro MVP della regular season ha messo insieme 36 punti, 8 rimbalzi e 6 assist tirando 13 su 22 dal campo e 8 su 8 ai liberi. Insieme a lui ci sono le ottime prove di Michael Porter Jr. (26 punti con 10 su 19 al tiro e 6 triple a segno nel solo primo quarto) e di Monte Morris (22 in uscita dalla panchina, ben nove punti nel quarto quarto).

Si conclude la stagione dei Blazers, che questa volta non hanno potuto provare a giocarsela grazie a 55 punti di Damian Lillard: il numero 0, più fiacco rispetto a gara-5, ha terminato con 28 punti e 13 assist, frutto tuttavia di un 8 su 20 dal campo. Questa volta a non è riuscito di decidere il finale di gara, sbagliando 5 dei 6 tiri tentati nell’ultimo quarto con 0 su 3 dalla lunga distanza: le sue 35 triple a segno sono comunque record per una serie di playoff. CJ McCollum ha avuto bisogno di 21 tiri per segnare 21 punti, mentre i quattro falli nel terzo quarto di Jusuf Nurkic hanno cambiato la sfida.

Tutti i risultati:

Los Angeles Lakers-Phoenix Suns 100-113

Portland Trail Blazers-Denver Nuggets 115-126