Nba, Doncic batte Curry. Bene Knicks e Clippers

NBA - Luka Doncic - Dallas Mavericks Luka Doncic - Photo by Erik Drost (CC BY 2.0)

Gli occhi erano tutti puntati su di loro e alla fine tra Luka Doncic e Steph Curry l’unico a sorridere è il primo al termine di Dallas Mavericks-Golden State Warriors (116-113) all’American Airlines Center. Quinta tripla doppia (41 punti, 12 rimbalzi, 12 assist) in stagione per il gigante sloveno che diventa il decimo giocatore della storia con almeno 20 partite da 40 punti prima dei 24 anni, in una lista che include nomi come Rick Barry, Bob McAdoo, Wilt Chamberlain, Michael Jordan, LeBron James, Trae Young, Tracy McGrady, Kevin Durant, Shaquille O’Neal. Ai Warriors non bastano i 32 punti di Steph Curry, che non va oltre un 5/14 dalla lunga distanza.

Vincono e convincono – chiudendo anche con largo margine di punteggio – i New York Knicks che si impongono in trasferta 110-140 sul campo dei Detroit Pistons. Julius Randle chiude col massimo stagionale da 36 punti con 14/24 al tiro, sei triple, sette rimbalzi e cinque assist. Merito anche dei compagni, con un terzetto tutto a quota 16 con Jalen Brunson, RJ Barrett e Quentin Grimes. Vincono anche i Los Angeles Clippers contro Portland Trail Blazers (112-118). In evidenza Reggie Jackson con 24 punti, 12 assist e 7 rimbalzi.

Notte tra martedì 29 e mercoledì 30 novembre

Detroit Pistons-New York Knicks 110-140

Dallas Mavericks-Golden State Warriors 116-113

Portland Trail Blazers-Los Angeles Clippers 112-118

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio