NBA: Bucks e Warriors non si fermano, vincono i Lakers

Stephen Curry, Golden State Warriors Official Facebook Page Stephen Curry, Golden State Warriors Official Facebook Page

Non si ferma il cammino di Golden State. La vetta della Western Conference è consolidata grazie alla vittoria in casa dei Clippers 90-105. Stephen Curry chiude con 33 punti, 5 rimbalzi, 6 assist; dietro di lui c’è Otto Porter con 18-10 dalla panchina e Jordan Poole, a quota 17. Ai Clippers non basta un Paul George da 30 punti, né la doppia doppia da 13 e 10 rimbalzi di Eric Bledsoe. E non si fermano nemmeno i Bucks, che trovano la settima vittoria consecutiva e soprattutto si lasciano definitivamente alle spalle l’avvio altalenante della prima parte di stagione: niente da fare per i Pacers, sconfitti 100-118, in una serata in cui spiccano i 26 punti e 13 rimbalzi di Antetokounmpo e i 23 più 7 rimbalzi e 9 assist di Holiday.

Vincono i Lakers contro i Pistons 110-106 ma i riflettori sono puntati inevitabilmente su LeBron James che ritrova Isaiah Stewart dopo la rissa di qualche giorno fa. E il Re risponde presente, piazzando 33 punti e 9 assist, supportato dai 25 di Westbrook e i 24 di Davis, per Detroit invece non bastano i 32 di Grant. Hanno motivi per sorridere anche i Boston Celtics, che s’impongono sul parquet dei Raptors col punteggio di 97-109: bene Smart con 21 punti, Richardson ne mette a referto 18 uscendo dalla panchina, per Toronto inutili i 27 di VanVleet. Tutto facile per i Grizzlies che in casa travolgono i Kings 128-101.

Domenica 28 novembre

Ore 21:30, Los Angeles Clippers-Golden State Warriors 90-105

Ore 23:00, Indiana Pacers-Milwaukee Bucks 100-118

Notte tra domenica 28 e lunedì 29 novembre

Ore 00:00, Toronto Raptors-Boston Celtics 97-109

Ore 00:00, Memphis Grizzlies-Sacramento Kings 128-121

Ore 03:30, Los Angeles Lakers-Detroit Pistons 110-106

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio