Basket NBA 2017/2018: Toronto passa a Houston, ok Celtics e Spurs

di - 15 novembre 2017
Demar Derozan - Toronto Raptors - Official Facebook Page

Tre le gare nella notte di basket NBA 2017/2018 di mercoledì 15 novembre. Vittoria esterna per Toronto Raptors, che rifilano sedici punti di distacco ai Rockets a Houston, bene anche i Boston Celtics, che passano in casa dei Brooklyn Nets, così come i San Antonio Spurs, che si impongono a Dallas contro i Maverick al termine di una sfida molto tirata.

Brooklyn Nets-Boston Celtics 102-109
Vittoria non certo agevole per i Celtics, che devono faticare per avere la meglio dei Nets. Al Barclays Center di New York partono subito bene gli ospiti nel primo quarto, con un parziale di 21-30 che lascia presagire una serata tranquilla per Irving e soci. E invece, nel secondo quarto Brooklyn pareggia esattamente i conti con un 31-22 che porta le due squadre all’intervallo lungo sul 52-52. Nel terzo quarto conducono per larghi tratti i padroni di casa, che però non vanno oltre il +4 di vantaggio sul 65-61, prima di subire la reazione veemente di Boston, che mette in fila una tripla e poi sette liberi di fila, che portano gli ospiti sul massimo vantaggio di +13, chiudendo sul 19-28. Ultimo quarto in controllo per i Celtics, che riescono a rispondere punto su punto al tentativo di rimonta dei Nets, che non vanno oltre il 31-29 parziale. 102-109 finale con Kyle Irving sugli scudi, autore di 25 punti per i suoi, 21 quelli messi a referto da Morris.

Houston Rockets-Toronto Raptors 113-129
Era una sfida molto attesa questa a livello di spettacolo, e non ha tradito le premesse. Davanti agli oltre diciotto mila del Toyota Center di Houston, i Rockets si dimenticano come si gioca nella seconda frazione, che risulta poi decisiva per l’andamento del match. Tanto equilibrio nel primo quarto, con Houston che si porta anche a +8 sul finire, prima dei due liberi e della tripla che consentono ai Raptors di chiudere sul -2, 33-31. Secondo quarto decisamente sorprendente per il suo andamento: Toronto prende il largo per ben due volte, portandosi sul +11 e poi sul +13, con i padroni di casa in sorprendente difficoltà e in ripresa solo a pochi minuti dall’intervallo lungo. 31-45 il parziale del secondo quarto, mentre la terza frazione vede prima i Raptors portarsi addirittura sul massimo vantaggio a +21 (73-94), poi i Rockets reagire e chiudere sul -9 alla sirena e con un parziale di 30-27. Ultimo quarto nel quale i padroni di casa, spinti dal pubblico, riescono a farsi sotto e accorciare fino al 103-108, ma da lì in poi è un assolo di Toronto, che in agilità chiude sul +16 con un netto 113-129 finale. Nonostante la pesante sconfitta, Harden mattatore di serata con 38 punti e 6 rimbalzi.

Dallas Mavericks-San Antonio Spurs 91-97
Tantissimo equilibrio davanti ai quasi ventimila spettatori dell’American Airlines Center di Dallas, dove al termine di un match molto tirato e giocato punto su punto alla fine a centrare la vittoria sono i San Antonio. Primo quarto dove partono meglio i Mavericks, poi escono fuori dopo un momento di impasse gli Spurs, e chiudono avanti, seppur di un punto, sul 16-17. Anche il secondo quarto si mantiene su un’incredibile situazione di equilibrio, con punti da una parte e dall’altra e la sensazione che possa succedere di tutto, anche se prima dell’intervallo lungo San Antonio riesce ad accumulare un lieve vantaggio che sarà poi decisivo, portandosi sul 39-44 alla sirena. Nel terzo quarto gli ospiti prendono il largo portandosi sul massimo vantaggio di +11, poi una tripla dà vita alla rimonta dei Mavericks, che ritornano alla minima distanza di -2 (60-62). Fuochi d’artificio nell’ultimo quarto, dove però gli Spurs non vanno mai sotto, gestendo più o meno il vantaggio e chiudendo sul risultato finale di 91-97. 32 punti e 5 rimbalzi per LaMarcus Aldridge nei San Antonio, per i padroni di casa bene Smith Jr. che fa registrare 27 punti e 6 rimbalzi.

LE CLASSIFICHE DELLE DUE CONFERENCE

© riproduzione riservata