Basket, Eurolega 2021/2022: Milano continua a perdere, a Berlino l’Alba vince 81-76

Shavon Shields - Olimpia Milano - Foto: olimpiamilano.com

Quarta sconfitta consecutiva in Eurolega per l’Armani Exchange Milano che sul parquet della Mercedes-Benz Arena di Berlino deve arrendersi ai tedeschi dell’Alba. La squadra di coach Ettore Messina paga dazio soprattutto tra secondo e terzo quarto dove scivola addirittura fino al -17. Brava a reagire e a portarsi a -1 ad 1′ dalla fine, all’Olimpia non è bastato lo sprint finale per vincere la partita. Adesso il record europeo è di 8 vittorie e 5 sconfitte.

Parte bene Milano che con due triple si porta subito sul 2-6. Non si fa attendere la reazione dell’Alba Berlino. Un parziale di 9-2 per i tedeschi li porta in testa sull’11-8. La partita vive una fase di equilibrio fino all’11-10. Poi un altro parziale dell’Alba di 8-0 porta i tedeschi al massimo vanaggio sul +9. Il quarto si chiude con una tripla di Sergio Rodriguez che riporta Milano a -4. Il secondo quarto si apre subito con un parziale di 5-0 da parte di Milano targato Bentil-Hines che riporta Milano in vantaggio. La partita scorre via su vantaggi di massimo un possesso pieno fino a metà del secondo quarto quando, dal 30-27 tedesco, la squadra di casa fa un parziale di 13-7 targato Eriksson-Da Silva-Lo manda negli spogliatoi le squadre all’intervallo lungo sul 43-34. Parziali dei quarti: primo 19-15, secondo 24-19.

Il terzo quarto parte con un 5-0 di parziale da parte di Milano che si riporta a -4 ma Eriksson e Lo non sono d’accordo e con un controparziale di 17-5 portano l’Alba Berlino sul 60-43 e al +17, massimo vantaggio tedesco. Sikma davvero strepitoso in cabina di regia. Messina spende 2 timeout nel giro di 1′ e prova a far svegliare i suoi. Mini reazione Milano che si riporta sul -10 a 2′ dall’ultimo intervallo, grazie ad un Rodriguez d’esperienza. Si va all’ultimo intervallo però con l’Alba Berlino avanti di 11 sul 67-56. Il quarto quarto sembra prendere una piega migliore, tanto che con un parziale iniziale di 16-4 nei primi 5′ l’Olimpia si riporta fino al -1. Poi Sikma da’ una spallata decisiva alla partita con il canestro del +4, ma Milano è brava a reagire. Straordinario Hines tra difesa e attacco e Hall appoggia al tabellone per il -1 sul 77-76. Da qui due su due dalla lunetta per l’MVP della partita Eriksson e Lammers la chiude a 35″ dalla fine. 81-76 Alba Berlino. Parziali dei quarti: terzo 24-22, quarto 14-20.

About the Author /

Classe '96. Nasco in collina, poi lettere sul mare con le Dolomiti sempre nel cuore. Sciatore dall'alba del nuovo millennio, ho coniugato la passione sportiva a quella scrittoria. Su tutto sport invernali, poi ciclismo, tennis e nuoto. Nel tempo libero divoratore di libri, narratore di storie d'amore, recensore di film, viaggiatore con lo zaino in spalla e sognatore incantato.