Coach schiaffeggia giocatrice, Petrucci: “Attivata la Procura Federale, la violenza non ci appartiene”

GIanni Petrucci Gianni Petrucci - Foto Ics

Un tecnico di basket ha schiaffeggiato una propria giocatrice, durante una gara per accedere ai campionati nazionali. Giovanni Petrucci, Presidente FIP, ha commentato così l’accaduto: “La violenza è esecrabile e non appartiene al nostro sport e alla nostra cultura. Condanniamo senza esitazione quanto accaduto: schiaffeggiare una propria atleta non è mai giustificabile e non appartiene allo sport, alla pallacanestro e al mio modo di concepirlo. Questo gesto squalifica chi l’ha compiuto, sia come persona, sia come allenatore. Il rispetto deve essere al primo posto nei valori di chi fa sport, in particolare nei rapporti tra allenatori e giocatori, perché educare significa comprendere. Ho doverosamente attivato la Procura Federale”.