Basket, una buona Italia si arrende al fotofinish contro la Francia in amichevole: finisce 77-78 all’overtime

Una buona Italia non basta, e viene sconfitta 78-77 all’overtime dalla Francia nel primo test amichevole in vista degli importanti appuntamenti dell’estate di basket, con prima le partite di qualificazione ai mondiali e poi la rassegna europea. La squadra di Pozzecco parte bene, subisce poi la rimonta dei transalpini, ma con un gran finale riesce a portare il match ai supplementari, dove però viene fuori la maggiore fisicità degli avversari sotto canestro.

RIVIVI IL LIVE

CALENDARIO ITALBASKET ESTATE 2022

LA PARTITA – Ottimo avvio degli azzurri, che nei primi minuti approfittano di una Francia un pò impacciata e troppo incline ai turnovers. Così, con un Simone Fontecchio sugli scudi riescono subito ad allungare. Sul finire di primo quarto viene toccato il massimo vantaggio sul 19-9 dopo un alley-oop tra Nico Mannion e Paul Biligha che accende il palazzetto di Bologna. Con il passare dei minuti però la Nazionale allenata da Collet inizia a salire di colpi specialmente a livello difensivo, mentre in attacco è Okobo con un paio di triple dall’angolo a riportarli sotto nel punteggio. Rientrati sul 30-30 a metà secondo quarto, l’equilibrio continua fino all’intervallo, al quale si arriva in perfetta parità a 36.

I nostri si presentavano al ritorno dagli spogliatoi con due cambi nel quintetto, Mannion per Spissu e Gallinari al posto di Polonara. La rottura dell’equilibrio sul finire di terzo quarto porta la firma di Vincent Poirier, fattore in entrambe le metà campo. Gli azzurri, invece, sembrano accusare un pò di stanchezza, con le gambe che diventano sempre più pesanti. A cinque dal termine, nel momento più difficile, ci pensano prima Gallinari con una tripla, poi Mannion con una difficile penetrazione vincente al ferro, a riportare l’Italia sotto, sul -2.

Minuti finali che proseguono nell’equilibrio più totale, da un lato Yabusele e soprattutto Gobert fanno sentire la propria presenza e i propri centimetri a rimbalzo, dall’altro però Fontecchio e Gallinari si inventano due triple che riportano il punteggio in parità sul 69 a soli ventitrè secondi dal termine. Sul possesso finale ottima difesa degli azzurri, che costringono Fournier allo scarico su Luwawu-Cabarrot, il cui tiro a stento riesce a toccare il ferro.

Nell’overtime si assiste più o meno allo stesso leit motiv dell’ultimo quarto di tempi regolamentari, con Rudy Gobert protagonista nel bene e nel male. A volte la sua stazza è troppa da contenere per Melli e Gallinari, altre invece l’ex centro degli Utah Jazz incappa in tremendi errori, mentali e tecnici, che tengono in vita gli uomini di Pozzecco. Ma i transalpini, in vantaggio sin dal primo minuto di supplementare, riescono a contenere anche gli ultimi tentativi di rimonta, con il tiro di Mannion per la vittoria che si ferma sul primo ferro.