Basket, Serie A1 2016-2017: Varese risponde a Cremona e Pesaro nel posticipo

Il logo della Lega Basket Serie A

Nel posticipo della quinta giornata di ritorno di Serie A1, la Openjobmetis Varese ottiene un successo fondamentale contro Pistoia col punteggio di 75-70 e risponde ai successi casalinghi maturati domenica da Cremona e Pesaro. Questo permette ai biancorossi di tenere aperta la lotta retrocessione che al momento li vede all’ultimo posto a 12 punti insieme a Cremona (con lo scontro diretto a sfavore dei varesini dopo la gara di andata) mentre davanti a loro a quota 14 ci sono Pesaro e Cantù.

Inizio lento al Pala2a di Masnago, a metà del periodo sono solo otto i punti realizzati (6-2), tengono banco le difese mentre gli attacchi da entrambe le parti sono imprecisi, nella squadra di Caja a spiccare è Anosike che colleziona quattro punti e otto rimbalzi nei primi sette minuti della sua gara e neutralizza a più riprese i tentativi offensivi di Pistoia. In fase di costruzione Varese come spesso successo in stagione incontra difficoltà e i giocatori cercano con scarso successo soluzioni individuali nonostante ciò gli stessi problemi vengono riscontrati dalla squadra ospite e nel finale di periodo Varese prende un piccolo margine (15-11) grazie alla tripla di Kangur e il layup di Johnson.

Nel secondo periodo Varese sale e finalmente trova ordine in fase offensiva che integrato al buon lavoro difensivo visto nei primi dieci minuti di gara gli permette di raggiungere il massimo vantaggio di +14 (27-13) con un parziale di 12-2. Continua invece a soffrire che Pistoia che non riesce a trovare la via del canestro con continuità complice la serata no dei suoi due migliori realizzatori Petteway e Boothe che arrivano a secco all’intervallo (11 punti in due a fine serata troppo poco considerando che in stagione la coppia in media garantisce 26 punti a serata alla squadra di coach Esposito). I toscani sono costretti ad affidarsi a Moore che è senza dubbio il giocatore più brillante della squadra nella prima metà di gara. Alla fine del secondo parziale Varese guida l’incontro con il punteggio di 35-25.

Pistoia inizia bene al rientro sul parquet le triple di Moore e le realizzazioni dei lunghi permettono agli uomini di Esposito di affacciarsi sul -5 (40-35), ma mentre il pubblico di Masnago si prepara a vedere un film visto spesso durante questa stagione arriva la reazione immediata degli uomini di casa che riportano il vantaggio in doppia cifra grazie ad una tripla di Kangur (45-35) e poco dopo obbligano Pistoia a chiamare il timeout dopo il canestro di Anosike che porta varese sul +13 con un parziale aperto di 9-1. Nella seconda metà di periodo nessuna delle due squadre prevale sull’altra e questo gioca a favore della Openjobmetis che arrivano all’ultimo periodo sul +9 (56-47).

Il quarto parziale non inizia nel migliore dei modi per la compagine di coach Caja che dopo un’ottima prestazione di squadra inizia a regalare troppi rimbalzi offensivi agli avversari e conseguenti extra possessi grazie ai quali Pistoia può provare a riaffacciarsi. Ma il fronte varesino resta compatto e nonostante col passare dei minuti perda di brillantezza in qualche modo riesce a rispondere colpo su colpo riuscendo a riportare il distacco sempre in doppia cifra.

Il momento della verità arriva a due minuti dalla sirena quando il secondo canestro della serata negativa di Terran Petteway porta Pistoia sul -5 (67-62), ma nel minuto finale la tripla di Johnson suggella il risultato che al suono della sirena vede Varese trionfare col punteggio di 75-70.