Basket, la Serie A1 perde la sua prima società: Pistoia rinuncia all’iscrizione 2020/2021

Pistoia Basket Logo

La Serie A1 di pallacanestro perde la sua prima società, dopo le incertezze economiche generate dalla pandemia di Covid-19. Si tratta del Pistoia Basket 2000 che, attraverso un comunicato ufficiale, ha reso nota la propria decisione: “L’A.S. Pistoia Basket 2000 comunica di aver provveduto, in data odierna, a presentare alla Federazione Italiana Pallacanestro l’irrevocabile rinuncia ad esercitare il diritto sportivo di partecipazione al campionato di Serie A, chiedendo contestualmente di poter prendere parte al campionato di Serie A2 per la stagione sportiva 2020-21”.

Il presidente del club toscano, Massimo Capecchi, ha spiegato tale scelta con suo grande rammarico: “Si tratta di una decisione dolorosa, sofferta e quanto mai difficile abbiamo lavorato fino all’ultimo per verificare se potevano esserci i presupposti per provare a mantenere la massima serie, con esito negativo. Schiacciati tra la ristrettezza dei tempi e l’assenza di certezze, ci siamo cosi’ trovati costretti a fare un passo indietro per garantire la sopravvivenza della pallacanestro a Pistoia”.

Le brutte notizie, però, potrebbero non essere finite, poiché anche altre società, come Cremona e Roma, stanno valutando quale decisione prendere a riguardo. Non e’ ancora chiaro se la Lega di Serie A si adoperera’ per il ripescaggio di una compagine dalla Serie A2 o se preferirà partire con un campionato a ranghi ridotti. Molto dipendera’ dal numero finale delle defezioni.