Basket, playoff Serie A1: l’Olimpia Milano espugna Bologna, Virtus battuta 66-62 in gara 1

Benjamin Bentil Benjamin Bentil - Foto LiveMedia/Michele Nucci

Cronaca e tabellino di Virtus Segafredo Bologna-A|X Armani Exchange Milano, sfida valida come gara-1 della finale dei playoff di Serie A1 2021/2022 di basket. La squadra di coach Messina s’impone con il punteggio di 66-62 al termine di un match non particolarmente entusiasmante. Le due squadre viaggiano a lungo appaiate prima che i meneghini prendano il largo nel terzo parziale. I padroni di casa non mollano e si rifanno sotto, ma alla fine sono Datome e compagni a spuntarla. Hines miglior realizzatore della serata con 18 punti a referto. Alle vu nere non basta un super Teodosic da 16 punti.

TUTTI I RISULTATI DEI PLAYOFF

CALENDARIO e TV SEMIFINALI

COMPOSIZIONE TABELLONI

RIVIVI LA DIRETTA

PRIMO QUARTO – Avvio di match dominato dall’asse Rodriguez-Hines, che funziona alla perfezione e fa le fortune di Milano. Le vu nere però non mollano e provano a restare in scia degli avversari, contenendo sempre il passivo. Primo quarto che si rivela piuttosto strano e che cambia completamente faccia una volta superata la metà. Nei secondi 5′, infatti, lo spettacolo offerto dalle due squadre non è particolarmente entusiasmante. Tanti errori da entrambe le parti, scelte sbagliate ed esecuzioni imperfette. Ovviamente i vari demeriti vanno divisi con i meriti delle rispettivi difese, ma da una finale scudetto sarebbe lecito aspettarsi qualcosa in più. Jakarr Sampson riesce comunque a completare un gioco da tre punti, permettendo ai suoi di chiudere il parziale ad una sola lunghezza di distanza dai rivali.

SECONDO QUARTO – Copione che non cambia in avvio di seconda frazione, in cui la gara stenta a decollare ed il punteggio lo rispecchia. Tolta qualche giocata dei singoli, Shields e Belinelli su tutti, il leit motiv è sempre lo stesso. In difesa dei protagonisti in campo, c’è da dire che l’agonismo è invidiabile e che dal punto di vista delle energie non gli si può rimproverare davvero nulla. Una tripla di Hackett all’improvviso fa esplodere di gioia la Segafredo Arena, ma a spuntarla sono i meneghini, che nel finale migliorano le proprie percentuali in lunetta e vanno a riposo per l’intervallo lungo avanti di uno.

TERZO QUARTO – Le due squadre tornano sul parquet e, per la prima volta nella serata, si assiste ad un dominio da parte di una delle due squadre. Milano rifila un parziale di 8-0 agli avversari, nel segno del solito Shields ed allunga. Addirittura tocca il proprio massimo vantaggio di +13 con una tripla di Datome, ma la Virtus non ha alcuna intenzione di mollare e reagisce. Ci pensano Sampson e Belinelli nel giro di pochi secondi a rendere meno amaro il parziale, costringendo coach Messina a chiamare un time out. Nel complesso, però, il quarto sorride prevalentemente a Milano, che a 10′ dalla fine ha ben 10 punti di vantaggio oltre all’inerzia della sfida dalla sua parte.

QUARTO QUARTO – Nell’ultimo parziale i ruoli si invertono ed è la Virtus Bologna a salire in cattedra, ribaltando la situazione e riaprendo una sfida vicina alla sua conclusione. Milano a dir la verità non sfigura, ma Belinelli e compagni giocando meglio e con un parziale di 6-0 si riportano con il fiato sul collo degli avversari. La sfida si infiamma nel finale, quando le due squadre si ritrovano quasi punto a punto. Una clamorosa tripla di Teodosic a meno di un minuto dalla fine ridà speranza alle vu nere, ma a fare la differenza è la precisione in lunetta dell’Olimpia. I ragazzi di Messina sono estremamente cinici e conquistano la vittoria con merito.

TABELLINO VIRTUS BOLOGNA-OLIMPIA MILANO

VIRTUS BOLOGNA: Teodosic 16, Shengelia 11, Sampson 9, Belinelli 7, Hackett 6, Alibegovic 4, Cordinier 4, Jaiteh 3, Tessitori 2, Pajola 0, Weems 0, Mannion N.E.

OLIMPIA MILANO: Shields 18, Datome 13, Hines 10, Rodriguez 7, Hall 6, Bentil 5, Melli 5, Ricci 2, Grant 0, Baldasso 0, Biligha N.E., Alviti N.E.