Basket, playoff Serie A1 2018: il regolamento

Reyer Venezia 2017-2018 - Foto "fiba.basketball"

Tutto è pronto per l’inizio della post-season del campionato di basket Serie A1. Prima di tuffarci nella centrifuga dei testa a testa valevoli per lo scudetto, ecco tutte le informazioni relative al meccanismo di passaggio del turno secondo quanto previsto dal regolamento della Lega Basket.

IL TABELLONE – Ad ottenere il diritto di giocarsi il tricolore, accedendo al tabellone dei quarti di finale, sono le prime otto squadre classificate durante le trenta giornate che compongono la stagione regolare. Ognuna di queste otto squadre verrà accoppiata all’avversaria di primo turno playoff (quarti di finale, ndr) secondo il seguente meccanismo: prima contro ottava, seconda contro settima, terza contro sesta, quarta contro quinta.

Il tabellone viene sin da subito diviso in due lati opposti, che serviranno a stabilire i futuri accoppiamenti delle semifinali: nel lato A la semifinalista uscirà dai match tra 1°/8° e 4°/5°, mentre nel lato B la semifinalista uscirà dai match tra 2°/7°, 3°/6°. Da questi scontri si ricaveranno le due finaliste scudetto.

LE SERIE – Dai quarti sino alle semifinale ciascuna serie si gioca al meglio delle cinque partite, ovvero la squadra che conquista per prima tre vittorie passa al turno successivo. Per stabilire quale squadra debba giocare in casa e quale in trasferta, si attribuisce il vantaggio del fattore casalingo alla squadra meglio piazzata in classifica durante la stagione regolare: la squadra con la testa di serie migliore ha il diritto di giocare i primi due match e l’eventuale quinta e decisiva partita tra le mura amiche.

Tutto cambia nella finale. Giunti a questo punto dei playoff, la serie diventa al meglio delle sette partite. Lo scudetto verrà attribuito alla squadra che per prima raggiunge quota quattro vittorie nello scontro diretto.