Basket, Mondiali 2019. Hernandez: “Spagna più forte di noi, gran difesa su Scola”

Luis Scola, Argentina - Foto "Fiba.basketball"

Il commissario tecnico dell’Argentina Sergio Santos Hernandez ha parlato al termine della finale dei Mondiali di basket cinesi, dopo la sconfitta subita contro la Spagna. Per i sudamericani è arrivata in ogni caso una storica medaglia d’argento, che ha messo in mostra molti giocatori non così conosciuti al grande pubblico, come ammette lo stesso allenatore argentino: “Abbiamo mostrato al Mondo come giochiamo.  Sono sicuro che dopo questo torneo tutti i miei giocatori miglioreranno la loro carriera. Chi conosceva Gabriel Deck prima di questo torneo? Ora ha mostrato cosa sa fare e probabilmente giocherà in uno dei migliori club del mondo“.

Riguardo le motivazioni della sconfitta, Hernandez è chiaro: “Loro erano più fisici? Abbiamo già giocato contro squadre che avevano grandi centri e abbiamo vinto: tutti erano più fisici di noi in questo torneo. La Spagna ha giocato in maniera molto intelligente, specialmente quando era sotto pressione. Rubio, Fernandez, Gasol e Llull sono tra i migliori giocatori al mondo: il problema non era soltanto la loro taglia superiore alla nostra, ma il loro talento“.

Hanno fermato il nostro tandem Scola-Campazzo con una grande difesa, pensando delle soluzioni specifiche per loro due. Sono stati migliori di noi oggi – ammette Hernandez – , ci hanno imposto il loro ritmo e lo hanno mantenuto per tutta la partita“.