Basket, finale Serie A1 2018-2019. De Raffaele: “Mancate energie, caldo incredibile”

Walter De Raffaele - Foto "championsleague.basketball"

“Stanchezza? Oltre un caldo incredibile che vale anche per Sassari, questa è la dodicesima partita in ventitré giorni. Ci vuole un’energia mentale che oggi è mancata, dobbiamo restare tranquilli pur sapendo che Sassari forse è la più forte di tutti”. Questo il commento di Walter De Raffaele dopo la sconfitta della Reyer Venezia in gara-2 della finale play-off di Serie A1 2018-2019 di basket contro la Dinamo Sassari. La serie si sposta dunque in Sardegna sul risultato di 1-1: “La differenza più importante è stato il modo con cui ha giocato Sassari nell’arco dei 40 minuti, nell’uno contro uno e a rimbalzo. Abbiamo giocato sempre a rincorrere per i primi 16’, nel terzo quarto abbiamo provato a ricucire tornando sul -7 mischiando le carte in difesa ma senza segnare un canestro per riaprire davvero la partita – ha spiegato il tecnico orogranata – La percentuale da tre punti salta all’occhio ma non sono soddisfatto dal punto di vista difensivo più che dell’attacco, abbiamo concesso tanto perdendo fiducia”. In attacco, secondo De Raffaele, sono mancati i riferimenti dei lunghi anche a causa dell’uscita per cinque falli di Watt: “Questa situazione ci ha messo in difficoltà. A Sassari è stato permesso di usare il corpo e hanno giustamente cavalcato l’onda. La serie è molto lunga, ho sempre detto che il fattore campo conta poco”. 

 

About the Author /

Classe 1992, studente di Giurisprudenza e diplomato al Conservatorio con il sogno del giornalismo. Amo lo sport a 360°, anche perché il mio paesino da 17.000 abitanti ha cresciuto un calciatore di Serie A e della nazionale come Legrottaglie, una medaglia olimpica di volley come Mastrangelo, e l'ormai certezza della marcia Palmisano. E poi ci sono io, mancato numero 1 Atp, cui rimedio sproloquiando come redattore anche su Tennis World Italia