Basket Champions League 2018/2019, ottavi d’andata: Venezia crolla a Novgorod

Austin Daye, Reyer Venezia 2018-2019 - Foto "championsleague.basketball"

Brutta prova della Reyer Venezia sul campo del Nizhny Novgorod per l’andata degli ottavi di finale di Champions League 2018/2019. Gli uomini di coach De Raffaele restano in partita solamente nel primo quarto per poi crollare sotto i colpi di un Perry (34 punti con 6 assist) e Astakpovich (19 punti con 6/9 dal campo). Il parziale finale dice 95-72 per i russi che mettono una seria ipoteca per il passaggio del turno. Servirà un’impresa a Venezia nella gara di ritorno al Pala Taliercio.

LA CRONACA – Primo quarto equilibrato tra le due squadre che restano punto a punto fino all’8′ quando un paio di bombe di Kendrick Perry consentono il primo allungo per Novgorod (23-16). Nel secondo quarto il Nizhny, approfittando anche di un periodo di carestia offensiva dei lagunari, crea il vuoto vuoto trascinata dal solito Perry e da Baburin chiudendo il primo tempo in vantaggio di addirittura 17 lunghezze (45-28). Nel secondo tempo la musica non cambia: Perry risponde colpo su colpo a Biligha e mantiene Novgorod intorno ai 20 punti di vantaggio (71-52). Ad inizio di ultimo quarto la Reyer prova ad accorciare con Tonut e De Nicolao (74-61), ma nel finale Novgorod dilaga con un Perry mostruoso da 34 punti 6 assist e 3 palle rubate per il definitivo 95-72.