Basket, Champions League 2018/2019: la Virtus Bologna domina Le Mans e vola ai quarti

Grande vittoria della Virtus Bologna, che liquida con un netto 81-58 Le Mans nel ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2018/2019. Dopo il 74-74 dell’andata in Francia, al PalaDozza non c’è storia: bagnato così nel migliore dei modi l’esordio sulla panchina emiliana di coach Djordjevic, che ha preso il posto in questi giorni di Sacripanti. Adesso per la Virtus nei quarti di finale ci sarà un’altra avversaria francese, il Nanterre 92: match di andata in programma tra il 26 e il 27 marzo prossimi.

RIVIVI IL LIVE SU SPORTFACE.IT

IL TABELLONE AGGIORNATO IN TEMPO REALE

Il racconto del match – La Virtus parte con il piede giusto, grazie ai punti di Punter e Kravic per il 6-0 iniziale. Ancora un Punter ispirato serve assist al bacio per le schiacciate di Martin e Qvale che valgono il 20-8 dopo 8 minuti. In chiusura di primo quarto arriva anche la tripla di Chalmers, a porre il punto esclamativo sul vantaggio di Bologna, avanti 25-10 alla prima sirena. Nei primi minuti del secondo quarto si segna poco, con diversi errori da una parte e dall’altra. Taylor infila cinque punti consecutivi per portare Bologna al doppiaggio sul 32-16, ma è soprattutto la difesa della Virtus a lavorare ancora al meglio concedendo le briciole ai francesi. Negli ultimi secondi Kravic e Aradori fissano il punteggio sul 43-25 su cui le due squadre tornano negli spogliatoi per l’intervallo lungo.

L’inizio di terzo quarto è ottimo per i ragazzi di Djordjevic: Kravic infatti mette 6 punti degli otto del parziale firmato dalla Virtus in avvio. Gli emiliani volano così sul 51-25 e mettono di fatto la partita in ghiaccio: è ancora la difesa a fare la differenza, visto che nei primi 10 minuti della ripresa Le Mans segna appena 10 punti. La tripla di Baldi Rossi sigilla alla terza sirena il 63-35 che lascia piuttosto sereni in vista del finale. L’ultimo quarto infatti si trasforma ben presto in una sorta di allenamento agonistico, con Bologna che logicamente concede qualcosa di più al tiro per le tripla di Cornelie e Thompson: il risultato però è acquisito e la tripla finale di Eito serve solo a Le Mans per restare sotto i 25 punti di distacco.

A fine match il migliore è Kravic con 16 punti, seguito da Baldi Rossi e Punter a quota 12. Thompson con 13 punti e Bigote con 11 sono i migliori di Le Mans, che però saluta l’Europa.