Basket, Champions League 2018-19: Virtus Bologna, ritorno europeo da favola

di - 10 ottobre 2018
Pietro Aradori, Virtus Bologna 2018-2019 - Foto "championsleague.basketball"

Non poteva esserci un ritorno migliore per la Virtus Bologna in Europa. Nella FIBA Champions League 2018-19 le V nere esordiscono nel girone D con una splendida rimonta su Neptunas Klaipeda: 83-76 il risultato finale in un PalaDozza infuocato con un Kevin Punter da 27 punti.

La squadra ospite parte subito forte con un parziale di 6-0, i primi punti europei della Virtus arrivano con Kravic al terzo minuto del primo quarto. Bologna fa fatica a difendere sulla circolazione di palla del Neptunas che si portano sul +11 (3-14): la scossa arriva con il time-out di Sacripanti, con una bella reazione portata dalla tripla di Punter. Alla fine dei primi 10′, però, recita 10-19. Nel secondo quarto le V nere tirano fuori una gran pallacanestro per lunghi tratti: prima un parziale di 6-0 che vale il -5, poi con i due punti di M’Baye per riavvicinarsi sul 23-27. Il gioco da tre punti di Williams frena tuttavia la rimonta della Virtus che cala negli ultimi minuti del primo tempo andando al riposo sul 24-33. Nella ripresa Bologna sembra spacciata a metà del terzo quarto in cui si ritrova sul -15 (25-41) ma i ragazzi di Sacripanti non hanno alcuna intenzione di sfigurare nella prima casalinga: se il tentativo di rimonta nel periodo viene rintuzzato al suono della sirena (43-54), nell’ultimo quarto è spettacolare la risalita dei padroni di casa che vedono premiati i loro sforzi con l’aggancio sul 60-60 sul libero di Kravic con 4’58” tutti da vivere. Cournooh prende per mano i suoi con due triple da capogiro, poi Kravic per il +6 (68-62) ma i lituani riescono con un guizzo a trascinare la partita all’overtime sul 69-69.

Nei cinque minuti supplementari, tuttavia, la Virtus non si lascia sfuggire l’ccasione dopo una interminabile rincorsa: la tripla di M’Baye dopo i due punti di Kravic per confezionare il +4, poi il top scorer Punter per mettere in ghiaccio la partita. La Segafredo è tornata in grande stile.

© riproduzione riservata