Basket, Champions League 2017/2018: prima vittoria per Capo d’Orlando, Avellino viene rimontata

di - 14 novembre 2017
Mario Delas, Capo D'Orlando 2017-2018 - Foto "championsleague.basketball"

Nella trasferta in Lettonia contro il Ventspils, Capo d’Orlando è riuscita a raccogliere la prima vittoria nella fase a gironi della FIBA Champions League 2017/2018. I ragazzi di coach Di Carlo sono riusciti ad imporsi per 55-66 grazie ad un ottima prova che ha raggiunto il picco nel terzo periodo. Serata negativa invece per Avellino che viene sconfitta dall’Aris, gli irpini hanno guidato il confronto per la maggior parte del tempo e sono stati rimontati a due minuti dalla sirena.

VENTSPILS-CAPO D’ORLANDO 55-66

Inizio discreto dei siciliani che riescono a tenere botta nella prima metà della sfida contro i lettoni. Le compagini per venti minuti si equivalgono in tutte le voci statistiche e alla pausa lunga è minimo il vantaggio di Capo d’Orlando (35-36) che comanda nonostante le difficoltà dall’arco (1/9 all’intervallo). Al rientro sul paruqet apre il fuoco dal perimetro la squadra di coach Di Carlo che nella terza frazione di gioco inanella un parziale di 4-20 che vale il +17 (39-56) a dieci minuti dalla sirena. Nell’ultimo quarto i padroni di casa limano leggermente lo scarto senza però rimettere in discussione il confronto che termina con il risultato di 55-66

ARIS-AVELLINO 59-56

Confronto a punteggio basso quello tra Aris e Avellino. La gara sin dalle prime battute viene caratterizzata da un ritmo di gioco poco elevato e percentuali basse dal campo, la squadra di Sacripanti va in crisi nelle conclusioni da tre (all’intervallo i biancoverdi avranno collezionato un solo canestro in undici tentativi). Il primo periodo termina sul 12-1e nella seconda frazione non cambiano i binari della contesa che all’intervallo vede gli irpini avanti di un possesso 25-27. Alla ripresa c’è un leggera crescita dei due attacchi con Avellino che riesce a portare il massimo vantaggio di serata a quota otto lunghezze (33-41) anche se non basta per chiudere la partita contro i greci che a due minuti dalla sirena impattano il 55-55. A 1’32” dalla conclusione il layup di Vasilopoulus da il +2 ai locali (57-55). A condannare Avellino è Ndiaye con il suo 1/2 in lunetta (57-56) che permette ai greci di allargare il vantaggio a un possesso pieno (59-56), il margine viene tenuto fino alla fine.

 

© riproduzione riservata