Basket, Zandalasini: “Mi ispiro a Gallinari. Europa o Usa? Entrambe”

Quando gioco con la Nazionale vedo che le persone ci seguono con tanta passione, quando indossi la maglia azzurra le persone si sentono molto più coinvolte rispetto a quando giochi per il club. Io mi sono sempre ispirata a Danilo Gallinari: mi piace molto il suo gioco e guardo come si comporta in campo”. Queste le parole di Cecilia Zandalasini, stella della Nazionale femminile di basket che gioca in Europa per il Fenerbahce e negli Usa, per la Wnba, con Minnesota. Al momento però è tutto fermo per via della pandemia: “Spero che questa situazione si possa risolvere e che ci toglieremo delle soddisfazioni nella prossima stagione – ha aggiunto la ventiquattrenne italiana ai microfoni di Sky Sport 24 – Il campionato turco è difficile che possa riprendere, presumo lo cancelleranno definitivamente. Per l’Wnba è molto complicato, abbiamo avuto una video chiamata ieri, anche dall’altra parte dell’oceano non ci sono ottime notizie e aspettiamo. Sicuramente se non riparte l’Nba la vedo dura che cominci la Wnba in estate. Aspettiamo qualche settimana e vediamo”.

Proprio negli Usa, Cecilia sfida le più forti al Mondo: “Giocare in America è stata una bellissima esperienza – ha ammesso Zandalasini – non vedo l’ora di tornarci a giocare, sicuramente in America il livello è il più in alto in assoluto”. C’è spazio per un commento sul futuro: “Per il momento la maggior parte delle giocatrici riesce a fare tutte e due le cose, bisognerà vedere se ci saranno cambiamenti. Probabilmente sarò chiamata ad una scelta, ma al momento posso giocare sia in Europa che negli Usa e a me va bene così”. Poi sulla notizia dell’inserimento nel miglior quintetto dell’Euroleague Women 2019/2020: Stamattina è arrivata questa bella notizia, fa piacere, è un bel traguardo e non lo nascondo”. 

About the Author /

Romano, nato in una calda estate del 1995 mentre la capitale iniziava a scoprire Francesco Totti e Alessandro Nesta. Cresciuto tra la terra e i sassi dei campetti della periferia romana e appassionato di scrittura. Ma tra il pallone e la penna ho scelto un compromesso: scrivere di calcio