Basket 3×3, le modalità di qualificazione in vista di Tokyo 2020: otto posti a disposizione

Rae Lin D'Alie - Foto "fiba.basketball"

Tutto pronto per il debutto del basket 3×3 come disciplina olimpica a Tokyo 2020: la Fiba e il Cio hanno confermato e approvato le modalità di qualificazione per il torneo che avrà luogo tra il 25 e il 29 luglio. Ci saranno a riguardo otto posti a disposizione, sia per la disciplina maschile che per quella femminile. Le modalità di qualificazione sono le seguenti:

1) Le prime quattro squadre maschili e le prime quattro femminili del ranking FIBA 3×3 per Federazioni.
2) 3 squadre maschili e 3 squadre femminili dal torneo di qualificazione olimpica.
3) 1 squadra maschile e 1 squadra femminile dal cosiddetto “Universality Olimpic Qualifying Tournament” (a cui partecipano le squadre che non hanno superato il torneo di qualificazione).

Il prossimo 1° novembre la Fiba annuncerà le prime otto squadre (quattro maschili e quattro femminili) che si sono qualificate per i Giochi Olimpici in base al ranking. Il torneo di qualificazione si terrà nel marzo del prossimo anno a cui parteciperanno 40 squadre (20 maschili e 20 femminili) provenienti dal ranking FIBA 3×3 insieme alle squadre che hanno vinto una medaglia alla FIBA 3×3 World Cup 2019 (se non già qualificate). All’Universality Olimpic Qualifying Tournament parteciperanno sei nazionali maschili e sei nazionali femminili in base a due criteri, la prima Nazionale maschile e la prima femminile accederanno ai Giochi di Tokyo 2020:

1) La posizione nel ranking FIBA 3×3 per Federazioni.
2) Non aver partecipato alle due edizioni precedenti dei Giochi Olimpici (a prescindere se nel Torneo maschile o in quello femminile).