24 Ore di Le Mans 2022: a 16 anni, Pierson è il più giovane pilota della competizione

Alexander Lynn, Joshua Pierson e Oliver Jarvis Alexander Lynn, Joshua Pierson e Oliver Jarvis - Foto LiveMedia/Joao Filipe/DPPI

L’edizione 2022 della 24 Ore di Le Mans vede segnare un nuovo record. A 16 anni, 3 mesi e 25 giorni, infatti, l’americano Joshua Pierson diventa il più giovane pilota a prendere parte alla storica competizione, scendendo in pista poco prima delle 18 al volante dell’Oreca N con il resto dell’equipaggio composto dai più esperti britannici Alexander Lynn e Oliver Jarvis. “Partecipare a questo evento e far parte della storia in così giovane età è qualcosa di speciale, ma penso di essere pronto”, aveva spiegato Pierson, che aveva cominciato a correre coi kart a soli due anni, e che vanta già due vittorie nella Asian Le Mans Series e una alle 1000 Miglia di Sebring, negli Stati Uniti. In gara, oltre al giovanissimo Pierson, anche il decano della gara, il 65enne tedesco Pierre Ehret, che a bordo della sua Ferrari del team Iron Lynx, ha preso il via per la decima volta alla manifestazione.