Wolrd Indoor Tour Gold: gli azzurri impegnati tra Karlsruhe e New York

Luminosa Bogliolo - Foto Pagliaricci/GMT

Nelle giornate di venerdì 28 gennaio (Karlsruhe) e sabato 29 gennaio (Manhattan) andranno in scena le prime tappe del World Indoor Tour Gold di atletica. Vediamo gli azzurri impegnati. In Germania c’è molta attesa per il debutto della ligure Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro). Dopo l’esordio di domenica scorsa sul rettilineo di Ancona in un doppio test sui 60 metri piani (7.61 in batteria, 7.58 in finale) l’azzurra si cimenta con la propria specialità e affronta un valido cast internazionale tra cui la giamaicana bronzo olimpico dei 100hs Megan Tapper, la connazionale Danielle Williams (già 7.92 in stagione) e la pattuglia europea composta dalle varie Elvira Herman (Bielorussia, oro continentale 100hs), le finlandesi Nooralotta Neziri e Reetta Hurske, la francese Cyrena Samba-Mayela, la svizzera oro europeo U20 dei 100hs Ditaji Kambundji, l’ungherese Luca Kozak, la tedesca Cindy Roleder.

Al via il 2022 di Ayomide Folorunso. L’emiliana delle Fiamme Oro, seconda italiana di sempre nei 400hs con il 54.65 dello scorso agosto, torna sulla pista di Karlsruhe dove due anni fa ha trovato il primato personale nei 400 indoor correndo in 52.56. L’azzurra sfida la polacca campionessa olimpica della 4×400 mista Justyna Swiety-Ersetic, argento dei 400 agli Euroindoor di Torun, altre due finaliste della rassegna continentale come l’irlandese Phil Healy e l’olandese Lieke Klaver, l’attuale leader mondiale stagionale Corinna Schwab (Germania). Nei 3000 metri, nuova uscita per l’emiliano Yassin Bouih (Fiamme Gialle) già impegnato su questa distanza sabato scorso a Manchester, dove è stato secondo in 7:53.66. Incontrerà, tra gli altri, lo spagnolo bronzo europeo in carica Adel Mechaal, i keniani Abel Kipsang e Jacob Krop, l’etiope Berihu Aregawi.

Ventiquattro ore dopo, riflettori sui Millrose Games di New York che oltre ai debutti degli statunitensi campioni olimpici Ryan Crouser (peso), Athing Mu (800, correrà il miglio) e Katie Nageotte (asta) propongono un 60 maschile pirotecnico, in larga parte statunitense, da seguire con estrema attenzione in prospettiva Mondiali indoor: in gara il campione del mondo dei 60 e dei 100 Christian Coleman e altri jet come Trayvon Bromell, Ronnie Baker, Noah Lyles e Marvin Bracy. In chiave azzurra, è atteso al primo test stagionale il pesista Nick Ponzio (Athletic Club 96 Alperia), campione italiano a Rovereto e nel team italiano alle Olimpiadi di Tokyo.