“Troppo veloce per essere una donna”: la mezzofondista Tori Gerlach squalificata a Phoenix

Atleti in partenza

Vicenda incredibile che piomba il mondo dell’atletica in un medioevo oscuro e in una clamorosa situazione di discriminazione e sessismo. Un’atleta americana di livello nazionale, Tori Gerlach, a Phoenix ha vinto con grandissimo margine nei 5 km e ha chiuso la corsa del mezzofondo in 16 minuti e 19 secondi. Un risultato che, peraltro, l’aveva portata fino al quinto posto generale che tiene conto anche della classifica degli uomini. La campionessa della Pennsylvania, peraltro, ha un personale di 15.55.

Poi, però la clamorosa doccia fredda. Al momento delle premiazioni, l’atleta è stata squalificata e non le è stato concesso di salire sul podio. Il motivo è aberrante: “Ha corso troppo velocemente per essere una donna”, hanno considerato i giudici. Dopo proteste infinite, anche da parte dell’opinione pubblica, le è stata consegnata una targa a posteriori, che non cancella però lo scandalo.