Europei atletica 2022: Ponzio sfiora il podio nel peso, spettacolo azzurro nelle qualificazioni del triplo

Nick Ponzio Nick Ponzio, Europei atletica Monaco 2022 - Foto di FIDAL COLOMBO/FIDAL

Questo pomeriggio, all’Olympiastadion di Monaco di Baviera, è andata in scena la prima sessione pomeridiana degli Europei di atletica 2022. I primi verdetti di giornata sono stati quelli delle batterie dei 400 metri uomini, con i nostri azzurri Benati, Re e Scotti. Il primo nominato è giunto quinto nella sua batteria in 46.26, tempo non sufficiente per il ripescaggio. Davide Re ha invece vinto la sua serie, concludendo in 45.26 e centrando la qualificazione in semifinale con il miglior crono assoluto. Edoardo Scotti poi è giunto terzo nella sua batteria, con un grande recupero negli ultimi 100 metri, ottenendo la qualificazione in semifinale. Successivamente è stato il turno delle donne nella stessa distanza, con protagoniste Troiani, Mangione e Polinari. Virginia Troiani ha chiuso in quarta posizione, non centrando la qualificazione in semifinale. Alice Mangione ha concluso invece quinta in batteria, in 51.92, qualificandosi con il ripescaggio in semifinale. Anna Polinari poi si è classificata quarta nella sua serie, in 52.60, tempo non sufficiente però per il passaggio del turno.

Nella gara di salto in alto del decathlon poi ottima prestazione per Dario Dester, arrivato a saltare fino a 2.02. L’azzurro ha concluso la prova con un decimo posto complessivo, mentre sesta posizione per l’azzurro nella successiva prova dei 400 metri con il tempo di 47.90. Attualmente Dester si trova così in seconda posizione in classifica generale con 4327 punti. Delusione azzurra invece nel lancio del disco femminile, con Strumillo e Osakue fuori dalla finale. Stefania Strumillo ha chiuso in tredicesima posizione, prima delle escluse, con la misura di 56.90, mentre Daisy Osakue si è classificata sedicesima con la misura di 56.54. Nei 1500 metri invece Ossama Meslek ha chiuso sesto in batteria, in 3.39.53, ma è stato squalificato per ostruzione e di conseguenza eliminato. Mentre grande qualificazione in semifinale per Pietro Arese, concludendo la sua batteria in seconda posizione in 3.37.95.

Nel salto triplo poi grande prova degli azzurri Bocchi, Dallavalle e Ihemeje. Il primo si è qualificato in finale, chiudendo in quarta posizione complessiva grazie al suo 16.84. Dallavalle invece ha concluso la qualificazione dopo un solo salto, 16.83, classificandosi quinto. Emmanuel Ihemeje si è piazzato poi in seconda posizione, centrando la finale con un salto da 17.20 metri. Nella finale del getto del peso maschile, invece, quarto posto per l’azzurro Nick Ponzio con 20.98, mentre chiude settimo Leonardo Fabbri. Medaglia d’oro per il croato Filip Mihaljevic, 21.88, davanti al serbo Sinancevic e al ceco Stanek. Nella stessa gara, ma al femminile, ha trionfato l’olandese Schilder, davanti alla portoghese Auriol e all’altra olandese Van Klinken. Infine nell’ultima gara di giornata, i 10mila metri femminili, trionfo della turca Can, davanti a Mccolgan e Salpeter.