Atletica, Schwazer: udienza indagini per doping rinviata al 14 settembre

Alex Schwazer - Foto Colombo Fidal
L’udienza sulle indagini per doping a carico dell’ex marciatore azzurro Alex Schwazer, inizialmente prevista per il 22 luglio, è stata differita alle ore 11 del 14 settembre. Lo comunica Walter Pelino, il gip del Tribunale di Bolzano. Nel frattempo, il Tribunale federale svizzero di Losanna ha bocciato il ricorso presentato da Schwazer per ottenere una sospensione della squalifica che gli avrebbe dato la possibilità di partecipare ai Giochi di Tokyo, rinviati al 2021. Al momento la squalifica ha durata di 8 anni e scadrà dunque nel 2024, ma il “caso Schwazer II” esploso alla vigilia delle Olimpiadi di Rio 2016 ha avuto fin dall’inizio dei risvolti poco chiari. I giudici svizzeri hanno respinto la tesi degli avvocati del campione olimpico della 50 km di marcia a Pechino 2008 secondo cui sarebbero emersi nuovi fatti dalle indagini in corso a Bolzano.