Atletica, Mo Farah ci ripensa: ora punta ai 10.000 metri di Tokyo 2020

Mo Farah dopo la vittoria sui 5.000 a Rio - Foto Colombo FIDAL

Mo Farah sfida se stesso. Dopo aver dato l’addio alla pista per concentrarsi sulla maratona, il fondista britannico è pronto a tornare in gara sui 10.000 metri ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. L’obiettivo, ovviamente, è quello di centrare la terza medaglia d’oro di fila dopo essersi laureato campione olimpico a Londra 2012 e a Rio de Janeiro 2016. Ad annunciarlo è lo stesso atleta britannico sui suoi profili social: “Ho visto i 10 mila ai Mondiali di Doha, ho visto anche altre gare e una parte di me è come se si fosse riaccesa – ha dichiarato Farah – Vedi la gente che vince delle medaglie, che corre per il suo Paese, e ti fai delle domande. È come se sentissi il bisogno di essere lì. E visto che ho ancora la possibilità di fare le Olimpiadi, perché rifiutarla? Spero di non aver perso la mia velocità ma lavorerò duro e vedremo cosa posso fare“. Ad ogni modo per vincere la propria sfida personale, Farah dovrà raggiungere il minimo necessario fissato a 27’28”: tempo che garantirà il pass per Tokyo.

IL SITO UFFICIALE DI MO FARAH

About the Author /

Nato ad Oristano il 2 aprile 1994. Dalla Formula 1 al calcio, passando per tennis, sci alpino e NHL: semplicemente un malato di sport con tanti sogni nel cassetto.