Atletica, meeting indoor di Ancona 2020: Lukudo vince, Mandusic si migliora

Valeria Straneo - Foto Colombo - Fidal

Il 2020 dell’atletica leggera è iniziato con diversi meeting che hanno visto diversi azzurri in gara. Al meeting indoor di Ancona, Raphaela Lukudo si è imposta nei 400 metri piani (53.40), davanti a Chiara Bazzoni (54.56) e Maria Enrica Spacca (54.73). Nel salto con l’asta, il giovane Max Mandusic migliora il suo personale saltando 5.50 e diventando così il terzo miglior italiano U23 di sempre al coperto (alle spalle di Giuseppe Gibilisco e Claudio Stecchi). Si migliora anche la lunghista Laura Strati, che vince i 60 metri in 7.46. Nel salto triplo vince Dariya Derkach (13.43) precedendo all’ultimo salto Ottavia Cestonaro (13.36). Nel salto in lungo Antonino Trio atterra a 7.73 sfiorando il primato personale.

Ai campionati italiani indoor U23 di Padova, Dario Dester si impone nell’eptathlon tra le promesse e con il suo punteggio di 5529 sfiora il primato di categoria, appartenente a Franco Casiean (5537). Secondo posto per Michele Brini (5372) davanti a Lorenzo Modugno (5187). Nell’eptathlon juniores è invece Alessandro Arrius ad imporsi con 5108 punti, precedendo Yoro Menghi e Niccolò Condotto. Nel pentathlon allievi maglia tricolore per Andrea Caiani (3662 punti), che precede Federico Bovo e Alberto Nonino, mentre tra le allieve Martina Cuccù chiude in testa (3703) davanti a Greta Brugnolo e Arianna Galbiati.

Ottime prove anche per Valeria Straneo e Said El Otmani. La prima, nella mezza maratona di Puerto de Sagunto, ha ottenuto la seconda piazza finale in 1h12:14, dietro all’etiope Likina Amebaw Ayel (1h12:00). El Otmani ha invece vinto la 15esima edizione della Mezza Maratona delle Due Perle, svoltasi a Santa Margherita Ligure, con il tempo di 1h02:24.