Atletica, il dt La Torre: “Jacobs il nostro Mbappé. Punta al record del mondo”

Antonio La Torre e Alfio Giomi Antonio La Torre e Alfio Giomi - Foto Samanta Zucchi/Fidal

Antonio La Torre, direttore tecnico dell’atletica leggera azzurra, è stato protagonista dell’ultimo episodio del talk di “Atletica Tv”. Non si poteva che iniziare parlando della punta di diamante, vale a dire Marcell Jacobs: “Lo paragono a Mbappé, per quello che ispira e per il modo che ha di sorridere. Un paio di anni fa questo confronto poteva sembrare irriverente, oggi non lo è più ed è il segno di quanto Marcell sia entrato nell’immaginario collettivo. Le sue intenzioni sono serie quando dice che al record del mondo ci pensa. È il messaggio più importante che ha mandato a tutti noi, assieme al suo bravissimo allenatore Paolo Camossi”.

Il secondo pensiero è sull’altro oro olimpico di Tokyo, Gianmarco Tamberi: Si sta allenando forte. Ha un preparatore atletico che cura i minimi dettagli. Gimbo è un ragazzino che comincia adesso la sua carriera. Mi colpisce la carica con cui è ripartito, più motivato di prima. È il fuoriclasse, che sta un po’ al di sopra del top”.

Il prossimo appuntamento è con gli Europei di cross di Venaria Reale: “Vogliamo portare la squadra più forte possibile: gareggiamo in Italia e ci teniamo tanto. Yeman Crippa e Nadia Battocletti saranno i nostri due atleti più rappresentativi, alfieri principali di questa squadra molto composita: dal raduno in Kenya arrivano ottime notizie su Yeman. Nadia gareggerà di nuovo in Spagna domenica, in un contesto qualificato. Inoltre, domenica si è visto che Iliass Aouani è totalmente padrone della situazione, così come una splendida Anna Arnaudo”, ha concluso La Torre.