Atletica, Golden Spike Ostrava: nove azzurri impegnati nella tappa in Repubblica Ceca

Yohanes Chiappinelli - Foto FIDAL/Colombo Yohanes Chiappinelli - Foto FIDAL/Colombo

Nella giornata prenderà il via il Golden Spike di Ostrava, quarta tappa Gold del circuito World Athletics Continental Tour, che vedrà tra i principali protagonisti nove atleti azzurri. Dopo otto mesi dalla vittoria in Diamond League tornerà in pista Edoardo Scotti nei 400 metri, mentre nel peso sarà quasi un campionato europeo per Leonardo Fabbri, sempre alla ricerca di misure che lo soddisfino, a dispetto di quelle raccolte negli appuntamenti recenti. Alessandro Sibilio disputerà i 400 ostacoli, contro alcuni degli atleti più esperti del lotto come il britannico David Greene, l’oro mondiale di dieci anni fa a Daegu. In campo femminile Linda Olivieri farà i 400hs e sfiderà la danese argento olimpico Sara Slott Petersen e l’ucraina argento europeo Anna Ryzhykova.

Nei 3000 siepi saranno protagonisti Osama Zoghlami (Aeronautica), il bronzo europeo Yohanes Chiappinelli (Carabinieri) e Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle). È stata fin qui notevole la stagione di Iliass Aouani (Atl. Casone Noceto), campione italiano del cross, tricolore anche nei 10.000 metri e soprattutto autore del 27:52.98 con cui ha violato i ventotto minuti a Rubiera il 18 aprile, in una gara praticamente in solitaria. Per Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre) l’onore di partecipare ai 1500 con la primatista del mondo Genzebe Dibaba (Etiopia).