Atletica, Campionati Italiani 2020: Straneo e Zoghlami campioni sui 10.000

Valeria Straneo - Foto Colombo - Fidal

In occasione del 29° Meeting Città di Conegliano di atletica leggera si sono disputati i Campionati Italiani 2020 dei 10.000 metri. A Vittorio Veneto i titoli tricolore sono andati a Valeria Straneo e Osama Zoghlami, al termine di due gare molto combattute. L’alessandrina Straneo si aggiudica il secondo titolo stagionale dopo quello nella mezza maratona di Verona, terminando la prova in 32:55.25. La 44enne ha preceduto la campionessa uscente Isabel Mattuzzi (33:04.22), in testa nella prima parte di gara, e l’atleta dei Carabinieri Giovanna Epis (33:16.47). Nella prova maschile la vittoria è andata al palermitano Zoghlami (29:07.27), più volte tricolore nei 3000 siepi ma esordiente nei 10.000. Al debutto sulla distanza, l’atleta dell’Aeronautica ha superato in volata il bergamasco Sebastiano Parolin (29:08.07), campione under 23, e Stefano La Rosa (29:08.69). Finisce ai piedi del podio invece Pietro Riva (29:12.45), che si trovava in prima posizione fino a duecento metri all’arrivo.

Nella categoria promesse, Gaia Colli vince la prova femminile dei 10.000 metri in 35:06.87, mentre nelle siepi Leonardo Filetto si aggiudica il titolo maschile in 8:32.52, a quattro secondi dal recente personale. Il campione italiano del giavellotto Norbert Bonvecchio firma il primato stagionale con 77,60, mentre gli 800 metri vanno al bosniaco Amel Tuka, argento mondiale, che si è imposto in 1:46.98.