Zangrillo contro virologi-star: “Sono topi di laboratorio, pensano di saperne di più”

La vaccinoterapia è fondamentale in mille circostanze. Quando si discute di obbligo o non obbligo è perché la politica si fa prendere la mano. Io ho lottato contro la terapia stamina e tutte le bufale che periodicamente in Italia sorgono dal nulla. Sono un amante della medicina ortodossa e delle evidenze“. Così Alberto Zangrillo in un intervento alla trasmissione In Onda si è schierato contro i “virologi-star”, che in questi mesi hanno rilasciato numerose interviste a proposito della pandemia. “Mi sono ritagliato questo ruolo inusuale, altrimenti ero solo il povero medico di Berlusconi, perché ho detto la veritàha aggiunto l’esperto, “avendo vissuto la malattia nella forma più aspra e dolente, mi sono indispettito quando qualcuno che aveva avuto solo la fortuna di confrontarsi con una provetta si permetteva di confutare quello che affermavamo. Ci sono topi di laboratorio che pensano di saperla più lunga di noi e questi sono veramente pericolosi“.