Viaggi all’estero e in Italia durante le feste, cosa cambia col decreto Festività? Tutte le novità

Con il decreto festività approvato dal Consiglio dei ministri, a partire dal 30 dicembre cambiano anche alcune dinamiche per i viaggi in Italia e all’estero nel periodo delle feste: ecco quali sono tutte le novità. Nessuna modifica sostanziale per chi parte, mentre chi arriva sul territorio italiano, come è noto da giorni, deve presentare un tampone negativo effettuato alla partenza oltre al regolare Green Pass. Non solo: con il nuovo decreto legge, dal 30 dicembre gli uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera effettueranno, anche a campione, presso gli scali aeroportuali, marittimi e terrestri, test antigenici o molecolari dei viaggiatori che fanno ingresso in Italia. In caso di positività al Covid dei viaggiatori, questi saranno sottoposti alla misura della quarantena nei Covid Hotel del luogo di arrivo. Il Green Pass, soltanto per i viaggi all’estero, resterà della durata di 9 mesi anche in seguito alla riduzione a 6 mesi che è stata fissata dal Governo italiano a partire dall’1 febbraio.