Capodanno in discoteca, come funziona? Chiuse fino al 31 gennaio e niente feste in piazza

Dal 30 dicembre fino al 31 gennaio le discoteche chiuderanno. Niente discoteca neanche con la terza dose (seconda in caso di prima vaccinazione con Johnson), la cosiddetta somministrazione booster. Dunque per il capodanno ecco come funziona: sia chi avrà la terza dose, sia chi ne avrà una o due e avrebbe presentato un tampone negativo effettuato a ridosso della notte di San Silvestro (antigenico rapido o molecolare), non potrà recarsi nelle discoteche, perché queste, su decisione del ministro Speranza, resteranno chiuse fino al 31 gennaio.

Cade dunque l’iniziale indicazione secondo cui, così come scritto nella bozza ma poi modificato, “L’accesso alle sale da ballo, discoteche e locali assimilati, dove si svolgono eventi o feste comunque denominate, aperti al pubblico, è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una certificazione verde Covid-19, rilasciata a seguito della somministrazione della dose di richiamo successivo al ciclo vaccinale primario”.