Hockey NHL, regular season: Marian Hossa fa 500! Montreal batte Pittsburgh

di - 19 ottobre 2016
marian-hossa
Marian Hossa - Foto Lisa Gansky - CC-BY-SA-2.0

Dodici partite nella notte di hockey su ghiaccio NHL con il big-match del Bell Centre vinto dai Montreal Canadiens sui Pittsburgh Penguins. Spettacolo fra Chicago e Philadelphia mentre St.Louis perde la propria imbattibilità a Vancouver dove i Canucks instaurano un piccolo record mai visto nella storia della massima lega.

CLICCA QUI PER VEDERE LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Parlando di record, però, non possiamo non partire dalla leggenda Marian Hossa. Dopo un lungo inseguimento lo slovacco classe 1979 è riuscito finalmente a raggiungere quota 500 goal in carriera. Nella partita tra Chicago Blackhawks e Philadelphia Flyers, Hossa ha segnato la momentanea rete del 4-0 diventando così il 44esimo giocatore nella storia della lega a raggiungere questo traguardo, quarto fra tutti coloro che sono ancora in attività tra cui troviamo: Jaromir Jagr, Jarome Iginla e Alexander Ovechkin. La partita fra Blackhawks e Flyers è terminata per 7-4 ma per i padroni di casa non è stata una passeggiata nonostante le 7 reti rifilate ai due goalie Neuvirth prima e Mason successivamente. Difatti Philly è riuscita a recuperare dal 4-0 al 4-4 salvo poi cedere sotto i colpi della “second-line”. Kane (4 punti), Anisimov (4 punti) e Panarin (3 punti) si son sbloccati nel momento più importante per evitare un clamoroso “harakiri”. Qui la rete e l’esultanza di tutto lo United Center per Marian Hossa ed il suo traguardo…

Per la prima volta nei regolamentari vengono sconfitti anche i campioni in carica dei Pittsburgh Penguins che a Montreal, nonostante l’assenza di Carey Price ancora alle prese con una fastidiosa influenza, subiscono 4 reti senza riuscire a violare la porta difesa da Al Montoya. Il goalscorer della serata è David Desharnais (doppietta) ma per inaugurare un home-opener coi fiocchi non poteva non pensarci Max Pacioretty che dopo soli 23 secondi ha portato in vantaggio gli Habs siglando così la rete più veloce nella storia degli esordi casalinghi dei Canadiens.

Strano episodio da segnalare in quel di Tampa. Dopo una partita davvero piacevole e riacciuffata a sei secondi dalla fine da capitan Steven Stamkos (autore del 3-3 proprio nel giorno della celebrazione al vecchio captain Vincent Lecavalier), le due squadre hanno chiuso in parità l’overtime per poi andare agli shootout. Al terzo tentativo Jonathan Drouin porta in vantaggio i Bolts ma i Panthers segnano con Vincent Trocheck un goal abbastanza strano perché dopo aver eluso Ben Bishop, su rigore, l’attaccante liscia il puck riuscendo a colpirlo solamente sul secondo tentativo, un qualcosa di mai visto fino ad ora. Gli arbitri inizialmente non convalidano il goal salvo poi rivederlo al replay e far infuriare tutta l’Amalie Arena. Nonostante ciò i Lightning son riusciti comunque a vincere la gara con la rete decisiva del giovane Point.

Lo scontro fra le imbattute, St.Louis e Vancouver, è andato a favore dei Canucks con un’altra vittoria oltre i regolamentari. Dopo l’iniziale vantaggio del solito Vladimir Tarasenko, i canadesi hanno ripristinato la parità a 3 minuti dalla fine con Horvat per poi colpire con Henrik Sedin in overtime. Con questo successo Vancouver sale a 3 vittorie di fila, tutte conquistate oltre i regolamentari senza mai esser passati in vantaggio in questi primi 180 minuti di gioco disputati, un record mai visto nella NHL.

Esordio con vittoria per il 27enne Aaron Dell che è riuscito a difendere i pali di San Jose nel back-to-back che ha portato gli Sharks ad affrontare anche gli Islanders dopo la valanga di reti presa al Madison Square Garden contro i Rangers. Gli squali hanno vinto per 2-3 con la rete decisiva di capitan Joe Pavelski mentre tra le fila degli Isles c’è da segnalare il primo goal in carriera di Beauvillier.
Shutout per Philipp Grubauer, in assenza di Braden Holtby, nel match interno di Washington contro i Colorado Avalanche. I Capitals interrompono l’imbattibilità dei ragazzi di Denver con un secco 3-0 dove si è sbloccato Alex Ovechkin (GWG) aiutato dalla doppietta di TJ Oshie.

New Jersey si gode finalmente Taylor Hall. Il nuovo numero 9 guida la squadra alla prima vittoria stagionale nel match interno contro gli Anaheim Ducks. Doppietta, entrambi in powerplay, dopo il vantaggio iniziale dei californiani…

 
Disastro Los Angeles a St.Paul nel Minnesota con i Wild che stravincono per 6-3 dominando sul piano del gioco ma soprattutto del goaltending. Dopo soli 40 minuti coach Darryl Sutter decide di privarsi di Jeff Zatkoff inserendo Peter Budaj mettendo in seria discussione, ora, la titolarità di quello che doveva esser il backup di Jonathan Quick.
Infortunio per Mike Smith nel corso di Ottawa Senators – Arizona Coyotes, match vinto dai Sens con una grossa prestazione dei big Karlsson, Turris e Ryan. Esordio con assist per la third-overall pick del 2015 Dylan Strome fra le file degli Yotes.
Sean Monahan firma il 4-3 all’OT per i Calgary Flames segnando il suo sesto goal ai supplementari con la maglia della franchigia canadese raggiungendo così Jarome Iginla. Torna alla vittoria Edmonton, senza l’aiuto dei big, 3-2 agli Hurricanes mentre Dallas vince a Nashville per 2-1.

Risultati della notte:

New Jersey Devils – Anaheim Ducks 2-1
New York Islanders – San Jose Sharks 2-3
Washington Capitals – Colorado Avalanche 3-0
Montreal Canadiens – Pittsburgh Penguins 4-0
Ottawa Senators – Arizona Coyotes 7-4
Tampa Bay Lightning – Florida Panthers 4-3 SO
Minnesota Wild – Los Angeles Kings 6-3
Nashville Predators – Dallas Stars 1-2
Chicago Blackhawks – Philadelphia Flyers 7-4
Calgary Flames – Buffalo Sabres 4-3 OT
Edmonton Oilers – Carolina Hurricanes 3-2
Vancouver Canucks – St.Louis Blues 2-1 OT

Programma odierno:

New York Rangers – Detroit Red Wings (ore 2:00)
Winnipeg Jets – Toronto Maple Leafs (ore 2:00)

© riproduzione riservata