Ginnastica Ritmica, World Challenge Cup di Kazan 2017: Italia d’argento nel concorso generale

di - 12 agosto 2017
Le Farfalle azzurre della ritmica - Foto FGI

Dopo le undici medaglie conquistate nelle tappe di Pesaro, Baku, Portimao e Minsk, le Farfalle azzurre hanno vinto l’argento nel concorso generale della World Challenge Cup di Kazan di ginnastica ritmica, quinto e ultimo atto stagionale prima dell’imminente Campionato del Mondo in programma a Pesaro dal 30 agosto al 3 settembre. La squadra italiana, capitanata da Alessia Maurelli e composta da Martina Centofanti, Beatrice Tornatore, Martina Santandrea, Agnese Duranti e Anna Basta, ha continuato a stupire e si è regalata un’altra medaglia all-around.

Pur senza perdite, nell’esercizio con i 5 cerchi, avevamo commesso diverse imprecisioni soprattutto in alcune traiettorie dei lanci e nell’ultimo “scambio” dove una ginnasta ha ripreso due cerchi, annullando il valore dell’elemento“, aveva dichiarato la Maurelli al termine dell’esibizione di ieri pomeriggio che, con punti 17.650, aveva collocato il sestetto azzurro in terza posizione provvisoria. “Oggi siamo tornate in pedana più determinate che mai, con la voglia di far vedere il nostro valore” ha sottolineato capitan Maurelli dopo l’esercizio con le 3 palle e le 2 funi. Un esercizio preciso, originale e di gran valore tecnico che ha regalato alle ragazze di Emanuela Maccarani 18.300 punti (il secondo miglior punteggio di giornata che vuol dire finale con il doppio attrezzo) e, quindi, un totale di 35.950 che ha permesso alle azzurre di salire sul secondo gradino del podio alle spalle della padrona di casa la Russia, prima con punti 37.400, e davanti al Giappone, medaglia di bronzo con punti 35.050.

Sul fronte individuale, invece, Alexandra Agiurgiuculese e Veronica Bertolini hanno chiuso tra le migliori 24 atlete, rispettivamente, al decimo ed al sedicesimo posto con punti 62.850 (17.100 CE; 16.250 PA; 16.450 CV; 13.050 NA ) e 57.600 (16.050 CE; 14.200 PA; 13.100 CV; 14.250 NA). Alexandra, inoltre, dopo aver conquistato nella giornata di ieri il pass per la final eight con il cerchio e con la palla, è riuscita oggi a qualificarsi anche per la finale con le clavette grazie ad un ottimo esercizio da applausi. Domani, sia le Farfalle che la individualista dell’ASU Udinese torneranno sulla pedana dello Gymnastics Centre di Syrlanooi Street per disputare le finali di specialità, provando a conquistare altre medaglie importanti prima dell’appuntamento iridato di fine estate.

© riproduzione riservata