Ginnastica Artistica, Europei 2017: bene Galli nelle qualificazioni maschili

di - 20 aprile 2017

Si è conclusa la prima giornata dei Campionati Europei individuali di ginnastica artistica maschile e femminile 2017, in programma a Cluj-Napoca (Romania) dal 19 al 23 aprile, che vedeva l’entrata in campo gara dei ginnasti impegnati nella prima suddivisione delle qualificazioni maschili.

La nazionale italiana maschile del direttore tecnico Giuseppe Cocciaro, inserita nella seconda e terza suddivisione, ha iniziato con Carlo Macchini, Marco Sarrugerio e Stefano Patron. In prima rotazione, impegnato alla sbarra, ha esordito il marchigiano Carlo Macchini, volato a Cluj per provare a conquistare un’importante medaglia proprio in questo suo attrezzo, dopo aver vinto l’oro agli Eyof di Utrecht nel 2013. Un esercizio compromesso da due cadute non gli ha permesso di andare oltre i 10.660 punti; davvero un gran peccato perché Carlo si presentava in Romania con uno dei tre esercizi con la nota D più alta in gara. Sicuramente ci sarà tanta delusione e amarezza ma, per un ragazzo di soli 20 anni, questi Europei hanno rappresentato una delle tante prove da aggiungere all’album delle esperienze. Lo stesso Macchini, dopo la gara, ha voluto condividere con i suoi fan le sue emozioni: “Sarà difficile, ma ora si volta pagina e si guarda avanti perché il libro è bellissimo e va letto fino in fondo! Gli errori sono brutti, ma poi capisci che ti arricchiscono di esperienza!”.

Buona, invece, la prestazione degli altri due azzurri impegnati nella seconda suddivisione. Marco Sarrugerio, partito al corpo libero e impegnato anche al cavallo con maniglie, agli anelli e alle parallele pari, ha portato a termine 4 buoni esercizi, escludendo la caduta dal doppio carpio in uscita alle parallele. Ottima gara anche da parte di Stefano Patron, classe 1999 e protagonista a Berna lo scorso anno con la nazionale junior; sei esercizi di gran livello quelli presentati da Stefano che, tradito al corpo libero dal doppio salto raggruppato avanti in prima diagonale e dal triplo avvitamento in ultima diagonale, ha chiuso la sua gara con 77.206 punti; un punteggio che, senza i due errori al corpo libero, lo avrebbe collocato tra i primi 24 ginnasti impegnati nella finale all-around di venerdì 21 aprile, ma sicuramente un ottimo punteggio che fa ben sperare per il futuro italiano.

Dopo la seconda suddivisione, i ginnasti hanno abbandonato momentaneamente la sala polivalente di Cluj per dare spazio alla cerimonia di apertura di questi Europei. Tanti gli effetti speciali, i colori e le esibizioni, tra cui quella della campionessa del mondo di aerobica Corina Constantin.

Dopo una breve pausa con l’ingresso dei giudici e dei ginnasti, è iniziata la terza ed ultima suddivisione della qualifica maschile dove a rappresentare l’Italia sono scesi in pedana, Marco Lodadio, Tommaso De Vecchis e Lorenzo Galli. Un gran peccato per Marco Lodadio che, a causa di una piccola imprecisione in uscita dai suoi cari anelli, ha ottenuto un 14.466 che lo ha collocato fuori dalla final eight di domenica 23 aprile nel suo attrezzo di punta. Qualche imprecisione di troppo da parte di Tommaso De Vecchis, impegnato a parallele, sbarra e cavallo con maniglie; un po’ di delusione perché Tommy era arrivato davvero molto preparato a questo evento, ma ci saranno tante altre occasioni in cui potrà dimostrare il suo valore.

Discorso a parte per Lorenzo Galli, ginnasta romano classe 1998 che, con una grandissima prestazione, è riuscito a portare a termine tutti i sei esercizi senza commettere errori particolari. Lorenzo, al suo debutto nella categoria senior, con il 17esimo punteggio, sarà l’unico ginnasta della spedizione azzurra impegnato nella finale individuale maschile che si svolgerà nella giornata di venerdì 21 aprile a partire dalle ore 13 (le 12 in Italia) e che vedrà in campo gara i migliori 24 ginnasti europei. Con la terza ed ultima suddivisione, è terminata la qualifica maschile.

Nella giornata di giovedì 20 aprile saranno invece coinvolte le atlete visto che sono in programma le qualificazioni femminili con l’Italia che sarà in campo gara, in seconda suddivisione con Lara Mori e Giada Grisetti ed, in terza suddivisione, con Martina Maggio.

Ricordiamo che tutte le suddivisioni femminili saranno in diretta streaming sulla piattaforma dell’Eurovisione (http://www.eurovisionsports.tv/ueg/).

© riproduzione riservata