Tennis, Wta Mosca: si ritira Suarez Navarro, brillano Kasatkina e Kuznetsova

di - 19 ottobre 2016
Carla Suarez Navarro
Carla Suarez Navarro - Roland Garros 2016 - Foto Ray Giubilo

Oggi sono stati disputati gli ottavi di finale del torneo Kremlin Open di Mosca. A seguito di alcuni risultati, sono da segnalare delle novità importanti in prospettiva Finals: la spagnola Carla Suarez Navarro si è ritirata dalla competizione di questa mattina a causa di un infortunio, abbandonando così ogni aspirazione di poter raggiungere l’unico posto disponibile del Masters. Di contro, anche in ragione di questo evento, Svetlana Kuznetsova, uscita vittoriosa dal match contro la Cornet, può ancora sperare di rientrare fra le otto giocatrici ammesse alle Finals. Infatti, qualora riuscisse a vincere questo torneo si porterebbe all’ottava posizione della race, scartando ufficialmente la britannica Johanna Konta.

L’australiana Daria Gavrilova (numero 37) si è qualificata per i quarti di finale a causa del ritiro della testa di serie numero 3 del seeding, la spagnola Carla Suarez Navarro (le due tenniste si trovavano sul punteggio di 6-4 3-0 in favore della Gavrilova). Nel corso del primo set, la spagnola ha accusato un problema fisico che le ha impedito di proseguire la gara. La sfortunata tennista era comunque partita bene, realizzando un break in apertura e conducendo gli scambi con la consueta abilità di costruzione e di realizzazione del punto. Ma, purtroppo, un problema al polso destro, di progressiva intensità, l’ha costretta all’abbandono.

La testa di serie numero uno del seeding nonché detentrice del torneo, Svetlana Kuznetsova, ha eliminato Alize Cornet (numero 50) per 6-4 7-5. La tennista di San Pietroburgo ha mostrato un’ottima condizione atletica ed un atteggiamento mentale positivo. Tutto ciò, come accennato, è presumibilmente scaturito dalla possibilità di raggiungere le Finals. Il primo set si è deciso con un break al nono game in suo vantaggio, dopo quattro break consecutivi (due per parte). Anche il secondo parziale si è contraddistinto per i numerosi break conquistati dalle due contendenti: cinque ma uno in più a favore della russa, che le ha permesso di chiudere la partita.

La giovane promessa del tennis russo, Daria Kasatkina, ha dominato la gara contro la connazionale Ekaterina Makarova (numero 35), con il punteggio di 6-4 6-1. La testa di serie numero 8 del seeding ha condotto la partita in modo autorevole, costringendo la sua avversaria ad una difesa ad oltranza. La Kasatkina è una giocatrice molto dotata dal punto di vista tecnico ed estremamente mobile sul campo. Il punteggio poteva essere ancor più severo se la Makarova non avesse fatto di tutto per evitare un risultato mortificante.

Elina Svitolina, testa di serie numero 4, ha superato nettamente la kazaca Yulia Putintseva (numero 34) per 6-2 6-2. L’ucraina si conferma in un ottimo stato di forma. Ha espresso la consueta intensità di gioco. Il primo parziale si è risolto con tre break vinti ed uno concesso. Parimenti, il set successivo si è concluso a vantaggio dell’ucraina in ragione di due break ottenuti al quinto e al settimo game. Venerdì affronterà la croata Ana Konjuh (numero 58), che è approdata ai quarti di finale in seguito al forfait della russa Anna Blinkova (numero 246).

Una brillante Julia Goerges (numero 64) ha travolto la testa di serie numero 5 del seeding, la russa Elena Vesnina, per 7-5 6-0. Il primo parziale è stato equilibrato, poi nella seconda partita la tedesca ha preso il largo. Ad attenderla nel prossimo turno ci sarà proprio Daria Kasatkina. Anche l’ungherese Timea Babos (numero 42) si è aggiudicata il passaggio ai quarti di finale, battendo la francese Kristina Mladenovic (numero 26) per 6-1 6-4. Si troverà ai quarti la Kuznetsova. Infine, nell’ultimo match in programma, la russa Anastasia Pavlyuchenkova (numero 23) ha ottenuto il passaggio del turno battendo Jelena Jankovic (numero 47) per 6-1 6-4.

© riproduzione riservata