Tennis, Masters 1000 Montecarlo: Nadal domina Zverev, Djokovic ancora a fatica

di - 20 aprile 2017
Rafael Nadal - Foto Ray Giubilo

Delineati anche i quarti di finale della parte bassa del tabellone al Masters 1000 di Montecarlo, al contrario di quanto successo nella parte alta si conclude il giovedì dedicato agli ottavi di finale senza sorprese: Nadal e Djokovic continuano la scalata, Thiem eliminato per mano di un ottimo Goffin. Primo quarto di finale in un Masters 1000 anche per Diego Schwartzman.

Apre il programma pomeridiano sul campo Centrale di Montecarlo il match più atteso di giornata, quello che oppone il nove volte campione nel Principato Rafael Nadal al tanto giovane quanto promettente Alexander Zverev (n 20 ATP). Il tedesco si presenta al match da giocatore più in forma del torneo (prima di questo ottavo di finale Sacha aveva perso la bellezza di soli 7 giochi nei due match contro Andreas Seppi e Feliciano Lopez), contro il maiorchino è quindi chiamato a confermare quello che ha fatto di buono fino ad ora ma anche a vendicare i 2 precedenti che ci sono tra i due, dove in entrambi i casi all’amburghese è sfuggita la vittoria per un soffio, il match però si rivela diverso da quello che erano le attese. Nadal è capace fin da subito ad imbrigliare negli scambi lunghi Zverev, il quale non riesce ad adottare contromisure al gioco dello spagnolo. Il nativo di Manacor chiude un primo set straripante con il punteggio di 6-1 a suo favore. Zverev inizia il secondo parziale cercando di produrre il massimo sforzo, ma già durante il primo gioco perde la battuta e probabilmente anche il match, come si evince dal fatto che dalla fine di questo game in poi il linguaggio del corpo del tedesco sarà più che eloquente: sempre testa china, racchetta distrutta e continui dialoghi polemici con il suo angolo. Durante il quinto gioco Zverev risale da 15-40 ed evita il “bagel”, magra consolazione viste le attese che c’erano prima del match. Nadal con un doppio 6-1 si guadagna l’accesso ai quarti di finale, dove affronterà da favoritissimo l’argentino Diego Schwartzman. Quest’ultimo continua nel suo momento magico e con una prova magistrale estromette dal torneo il qualificato Jan-Lennard Struff (che ieri aveva eliminato in tre set la testa di serie numero 8 Grigor Dimitrov) con il risultato di 6-3 6-0 ottenuto in un’ora e 9 minuti.

Nel contempo sul Campo dei Principi si gioca probabilmente il match più equilibrato di questi ottavi di finale, quello tra Dominic Thiem e David Goffin. Prima che rivali i due sono molto amici, spesso si allenano insieme e si conoscono praticamente a memoria, infatti come preventivabile il match inizia all’insegna dell’equilibrio con un primo set vinto da Goffin al tie-break, nonostante Thiem abbia avuto l’opportunità di servire per il set sul 5-3. L’austriaco però non si scompone e porta a casa con il punteggio di 6-4 un secondo set spettacolare, fatto di molti scambi lungi e colpi di alta fattura. Una partita, come già detto, veramente bella e spettacolare che si meritava un finale certamente diverso. Thiem inizia il terzo set come aveva terminato il secondo e durante il quinto gioco riesce a portarsi avanti di un break ma da qui in poi inspiegabilmente inizierà a diventare estremamente falloso e farà solo 3 punti fino al termine di un match che, come detto prima, avrebbe meritato un finale costellato di vincenti e non di errori. Il Belga avanza con il risultato di 7-6(4) 4-6 6-3 e si regala Novak Djokovic ai quarti di finale.

L’ultimo match di giornata è proprio quello della testa di serie numero 2 del seeding Novak Djokovic, opposto al numero 19 del ranking ATP Pablo Carreno Busta. L’asturiano parte molto bene e nel primo game si procura 3 palle break (di cui 2 consecutive), ma Djokovic è attento e riesce a risalire fino a portare a casa il turno di battuta. Seguono 3 giochi interlocutori e da qui fino al termine del set sarà un monologo serbo, con quest’ultimo che dominerà il set portandolo a casa con il risultato di 6-2. Djokovic inizia il secondo set come aveva terminato il primo, ottenendo un break in apertura (come successo nel match di secondo turno contro Simon), ma proprio come successo nella partita che lo vedeva opposto al Francese dopo essersi portato avanti di set e break l’ex numero 1 del mondo si rilassa in maniera eccessiva, perdendo la bellezza di 3 turni di servizio consecutivi e cedendo il set allo spagnolo con il risultato di 6-4. Nel terzo set Djokovic alza leggermente il livello del suo tennis e vince il match con una grande prova di carattere, ma ancora una volta il numero 2 del seeding non convince sotto diversi aspetti, come l’atteggiamento molto nervoso ma soprattutto un tennis eccessivamente falloso e poco incisivo con il quale sarà molto complicato vincere quando incontrerà avversari di caratura superiore. Onore comunque a Carreno Busta che viene eliminato dal torneo con il risultato di 6-2 4-6 6-4 ma dopo l’ennesima prova di grande qualità di un tennista ormai ha consolidato la sua posizione in top 20.

RISULTATI OTTAVI DI FINALE PARTE BASSA

[4] Nadal b. [14] Zverev 6-1 6-1

Schwartzman b. [Q] Struff 6-3 6-0

[10] Goffin b. [6] Thiem 7-6(4) 4-6 6-3

[2] Djokovic b. [13] Carreno Busta 6-2 4-6 6-4

© riproduzione riservata