Basket, Supercoppa 2016: Olimpia Milano-Cremona, le pagelle

di - 24 settembre 2016
Alessandro Gentile
Alessandro Gentile - Matteo Della Malva CC BY 2.0

Nella seconda semifinale della Supercoppa 2016 di basket, Cremona “illude” per un tempo ma poi viene spazzata dall’Olimpia Milano, che, con un parziale di 59 a 35 nella seconda metà di gara, s’impone 109-87. I padroni di casa raggiungono così in finale la Sidigas Avellino. Di seguito le pagelle della gara.

OLIMPIA MILANO

Hickman 7
Scelte giuste, dimostra di avere le carte in regola per avere un ruolo di protagonista.

Dragic 7
In campo 14 minuti, tanto lavoro sporco e punti importanti.

Mclean 7
Inizia la seconda stagione italiana come aveva chiuso la prima, vincendo.

Sanders 7.5
Sarà un fattore. Lo fa da subito sapere. Superbo.

Cinciarini 7
Il neocapitano dell’Olimpia sbaglia nulla dal campo e distribuisce 3 assist.

Raduljca 6
Dopo le Olimpiadi da un giocatore con la sua caratteristica ci si deve aspettare di più.

Gentile 5.5
Fatica ad entrare nel match, pesano i tanti errori dalla lunetta (2/7).

Kalnetis 6.5 
È il playmaker titolare, conclude con 6 assistenze.

Simon 8
È il migliore in campo. Quando lui segna l’Olimpia vola.

Pascolo 6.5
È il migliore dei suoi nel primo quarto, poi si stabilizza. Prima doppia cifra meneghina.

Abass S.V.

Cerella S.V.

 

VANOLI CREMONA

Wojciechovski 6
Se la prima partita della stagione è il suo biglietto da visita. Non male.

Holloway 5.5
Spreca tanto. Troppe forzature.

Mian 7.5
È coraggioso, non si tira mai indietro quando c’è da lottare. Va 9 volte a tirare dalla linea della carità segna 9 volte.

Gaspardo 7
Costante, premia la fiducia datagli da coach Pancotto.

York 6.5
Ha “buona mano” dai 6.75, prospetto importante appena approdato nella massima serie italiana.

Turner 7
I suoi primi 10 minuti sono da antologia, poi soffre l’avanzata dei padroni di casa e va nel pallone.

Thomas Omar 6
Sufficiente.

Thomas 6
Non è la partita dell’ex Mitteldeutscher BC, sembra faticare ad entrare nei giochi della Vanoli.

Biligha Paul 5
Tanta quantità non molta qualità.

Amato S.V.

© riproduzione riservata