Basket Nba: Russell Westbrook sempre più nella leggenda, superato Lebron

di - 1 dicembre 2016
russell-westbrook
Russell Westbrook - Foto Erik Drost - CC-BY-2.0

Spettacolo ed emozioni nella serata Nba, che regala ai suoi spettatori ben 10 partite. Protagonista assoluto della serata è sicuramente Russell Westbrook, che, nella vittoria contro i Washignton Wizards, piazza la sua terza tripla doppia consecutiva, facendo un passo in più nella leggenda di questo sport. Vittoria importante per i Detroit Pistons che, in ottica Play Off, battono in una gara bellissima dei Boston Celtics sempre più incostanti e sempre più bisognosi di un star. sorpresa della notte è sicuramente la vittoria dei Lakers in trasferta a Chicago che mantiene la squadra Luke Walton in zona play off. grande vittoria vittoria, invece, quella conquistata dai Portland Trail Blazers sui derelitti Pacers ancora orfani di Paul George. Superba prestazione di Damian Lillard, che tira con il 61% dal campo, coadiuvato da Cj McCollum e Maurice Harkless. Partita al cardiopalma quella tra Knicks e Twolves, che viene decisa ancora all’ultimo da Carmelo Anthony, e che mette in mostra il futuro di questa lega opponendo da un lato Porzingins, 29 punti, e dall’altro il trio Lavine, Wiggins e un Towns epico da 47 punti e 18 rimbalzi. Vittorie importanti ottengono I Toronto Raptors sui Memphis Grizzlies e gli Spurs sui Dallas Mavericks.

Detroit Pistons – Boston Celtics 121-114
Bella partita quella andata in scena al Td Garden di Boston, dove il pubblico ha potuto ammirare un match deciso solamente negli ultimi istanti. Nonostante la fluidità del gioco e un ottimo collettivo, Boston si dimostra per l’ennesima volta una piccola squadra, subendo sempre l’ottimo sistema di Van Gundy, e non riuscendo mai ad imporsi ad un avversario sulla carta inferiore. Oltre le critiche ai bianco verdi, peró, è giusto soffermarsi sulla solida realtà costruita da Van Gundy che nel girondi due anni è diventata una vera e propria mina vagante della Estern Conference e mostra ancora ampi margini di crescita. Protagonista della serata è stato Andre Drummond con i suoi 20 punto e 17 rimbalzi mentre dal lato Ce!tics si afferma con 27 punti il solito Thomas.

New York Knicks – Minnesota Timberwolves 106-104
O la ami o la odi, queste sono le parole esatte per definire I New York Knicks che, per la seconda volta cinsecutiva, vincono negli ultimi istanti della partita grazie al solito vecchio Melo. Ma la serata è stata all’insegna della meglio gioventù Nba, che ha regalato emozioni su emozioni con la mini fuga dei Knicks e la rincorsa e la ripresa dei Timberwolves nell’ultimo quarto prima di subire il Jump Shot di Carmelo Anthony. Star assoluta della serata Karl Anhony Towns che rinnova il suo career high in punti mettendone a referto 47 con il 68% dal campo, giocando una delle migliori prestazioni individuali di questa stagione.

Indiana Pacers – Portland Trail Blazers 109-131
Sempre più buoi il cielo sopra l’Indiana che, nonostante le recenti buone prestazioni, stanotte ha visto sfaldarsi nuovamente i suoi amati Pacers. Zero gioco, Zero difesa, Zero voglia. Questo è il riassunto di una squadra che ad inizio stagione doveva essere la principale candidata al trono di rivale dei Cavaliers. Di contro troviamo i Blazers, la squadra più amata della lega, che, nonostante le ultime sconfitte, gioca una delle migliori partite di questa stagione guidata dal suo giocatore simbolo, Damian Lillard, che è la reincarnazione umana del concetto di mai arrendersi. Stanotte ha guidato i suoi in una partita dominata dall’inizio alla fine, che vedeva i Blazers a quota 72 a fine primo tempo, tirando con un fantastico 61% dal campo.

Washington Wizards – Oklahoma City Thunder 115-126 OT
Non ci sono più parole per descrivere cosa Russell Westbrook è diventato. La tripla Doppia di stanotte lo porta prepotentemente nella leggenda fscendolo diventare il primo giocatore in attività per triple doppie a referto, 48 in poco più di 600 partite. Stanotte, contro i Wizards, ha giocato e sopratutto vinto praticamente da solo, prendendosi ben 35 tiri dal campo,  sfruttando la perfetta serata al tiro di Oladipo, che chiude con 25 punti col 62% dal campo e il 55% da tre. Alla squadra capitolina non basta una bella prova collettiva e una superiorità mostrata in tutto il match per battere la voglia di spaccare tutto di Russell.

Gli altri risultati:
Atlanta Hawks – Phoenix Suns 107-109
Los Angekes Lakers – Chicago Bulls 96-90
Memphis Grizzlies – Toronto Raptors 105-120
Miami Heat – Denver Nuggets 106-98
San Antonio Spurs – Dallas Mavericks 94-87

© riproduzione riservata