Wimbledon 2017, Roger Federer vince senza perdere un set come Borg nel 1976

di - 16 luglio 2017
Roger Federer - Foto Ray Giubilo

Roger Federer con la vittoria ottenuta nel pomeriggio ai danni di Marin Cilic nella finale di Wimbledon 2017 ha stracciato una moltitudine di record. Come se vincere il major inglese all’età di 35 anni superando con l’ottavo successo Sampras e Renshaw fermi a quota sette non fosse abbastanza, il successo del tennista svizzero nel torneo è maturato senza aver perso un set. Il ruolino di marcia di Roger Federer a Londra è iniziato con il match di primo turno contro Dolgopolov vinto in un set e mezzo dopo il ritiro dell’ucraino. Nei turni successivi sono crollati sotto i suoi colpi Lajovic, Mischa Zverev, Dimitrov, Raonic e Berdych. Prima della finale odierna nella quale Federer si è sbarazzato senza difficoltà di Marin Cilic. Per comprendere la portata dell’impresa basta pensare che l’ultimo ad aver vinto lo Slam su erba senza perdere un set è stato Bjorn Borg nell’edizione del 1976.

Roger Federer era andato vicino alla vittoria perfetta del torneo nel 2003. In occasione del suo primo successo a Wimbledon, l’unico a strappargli un set fu Mardy Fish al terzo turno. Anche nelle edizioni del 2005 e del 2006 Federer alzò il trofeo perdendo un solo set durante il suo cammino: nel 2005 fu il tedesco Nicolas Kiefer al terzo turno a togliergli un set, mentre l’anno successivo ci pensò Rafael Nadal in finale, vincendo il terzo set al tie-break. Nei restanti successi ottenuti a Wimbledon, il conto dei set persi da Roger Federer nell’arco del torneo è il seguente: due nel 2004, tre nel 2007 e nel 2009 , cinque nel 2012. Fino al cammino perfetto concluso oggi con la vittoria su Marin Cilic.

© riproduzione riservata