Hockey NHL, Stanley Cup playoff 2017: Anaheim col brivido, successo all’overtime a Nashville

di - 19 maggio 2017

Game 4 della finale di Western Conference della National Hockey League. Nel giovedì della Stanley Cup Playoffs 2017 è andato in scena il quarto “testa a testa” fra Nashville Predators e Anaheim Ducks. Andiamo a scoprire il risultato della gara con il racconto ed i migliori highlights del match.

Clicca qui per vedere i risultati delle serie delle finali di Conference

Nashville Predators – Anaheim Ducks 2-3 OT (Serie in parità, 2-2)

Gli Anaheim Ducks pareggiano il conto delle vittorie nella finale di Western Conference. I californiani son riusciti a far crollare l’imbattibilità interna dei Nashville Predators trionfando all’overtime in gara 4. Approccio da grande squadra per Anaheim che nel primo periodo totalizza ben 12-2 conclusioni verso la porta in proprio favore trovando anche la rete dell’1-0. Le marcature dell’incontro vengono aperte da Rickard Rakell che raccoglie il passaggio di Cam Fowler, sulla linea blu, e tira potentemente dalla distanza lasciando di sasso Pekka Rinne. La reazione dei padroni di casa arriva nel secondo periodo ma un grande John Gibson riesce a sventare ben 18 conclusioni nel giro di 20 minuti. Perfetta situazione per raddoppiare il risultato con Nick Ritchie che prova un tiro simile a quello di Rakell sull’1-0 sorprendendo, nuovamente, il goalie finnico il sul primo palo. Nella terza frazione si accendono gli animi ed i Ducks subiscono ben 4 penalità senza mai concedere una rete in powerplay. L’estenuante pressing nei minuti finali dei Predators, però, porta i suoi frutti: prima P. K. Subban trova il jolly dalla distanza al minuto 13:33. Successivamente, con l’empty-net, Filip Forsberg è bravo a farsi trovare di fronte al net riuscendo a deviare il puck per due volte e trovando il 2-2 a 35 secondi dalla fine del match. Nell’overtime Anaheim tira fuori l’orgoglio e prova il tutto per tutto nel tentativo di trovare il goal per pareggiare la serie e tornare in California con una situazione un pizzico più agevole. La rete del 3-2 arriva in maniera rocambolesca con Corey Perry che butta il puck verso la porta trovando, casualmente, la deviazione di Subban che non lascia scampo al proprio portiere. Per l’attaccante dei Ducks si tratta nel goal n. 36 in carriera ai playoff che gli permette di scavalcare, per la seconda posizione nella classifica all-time di franchigia, Teemu Selanne.

Anaheim esulta e la Bridgestone Arena viene, per la prima volta in questa edizione della Stanley Cup Playoffs, ammutolita. A parte le due reti subite in maniera discutibile, Pekka Rinne chiude con un buon numero di salvataggi (34) mentre John Gibson salva 32/34 tiri. Serie che si sposta all’Honda Center con il fattore ghiaccio nuovamente nelle mani della formazione di Randy Carlyle.

© riproduzione riservata