Serie A, Roma-Verona 3-0: le pagelle

di - 16 settembre 2017
Alisson
Alisson - Foto Antonio Fraioli

La Roma passeggia sulle macerie del Verona nella quarta giornata di Serie A e conquista in scioltezza i tre punti. Nainggolan sblocca la partita, la doppietta di Dzeko la chiude. Da segnalare anche lo splendido rientro dal 1’ minuto di Alessandro Florenzi, palesatosi come uno dei migliori in campo.

LE PAGELLE

ROMA

Alisson 6: è passato da “salvatore della patria” a “spettatore non pagante” nel giro di quattro giorni

Florenzi 7.5: splendido il rientro dal primo minuto del tuttofare giallorosso, autore di una grande prestazione e di un assist vincente

Manolas 6.5: meno impegnato rispetto al solito, è comunque decisivo con un paio di buone chiusure (dal 79’ Moreno s.v.)

Fazio 6: si limita all’ordinaria amministrazione

Kolarov 7.5: anche stasera si dimostra di un’altra categoria: dà sempre l’impressione di poter fare quello che vuole col sinistro, quando accelera.

Pellegrini 7: Di Francesco lo ha rivoluto fortemente e stasera si è capito il perché

De Rossi 6: complice l’apatia del Verona, non fa più del minimo indispensabile

Nainggolan 7: ennesima grande prova del belga, il quale ha anche il merito di sbloccare la partita (dal 75’ Schick s.v.)

Under 6.5: buona la prima da titolare del turco, abile a saltare spesso il proprio marcatore e sfortunato nella conclusione che si stampa sull’incrocio dei pali (dal 75’ Gerson s.v.)

Dzeko 7.5: fallisce qualche occasione a inizio partita, ma segna due reti, gioca per la squadra e, a tratti, dà spettacolo

El Shaarawy 7: corre e dribbla per 90 minuti e sforna l’assist per il primo gol giallorosso

All. Di Francesco 7: l’avversario non era dei più probanti, ma la sua Roma è compatta e ordinata

VERONA

Nicolas 5.5: non ha colpe sulle reti subite, ma sbaglia troppi rilanci

Caceres 5.5: tra i migliori del Verona, ma la sua prova non raggiunge la sufficienza

Ferrari 4: sovente fuori posizione, a tratti imbarazzante

Heurtaux 4: come il suo compagno di reparto, offre una prestazione da matita blu

Souprayen 4: sia Florenzi che Under gli vanno via facilmente; ha, in più, l’aggravante di farsi espellere per un secondo giallo evitabilissimo

Buchel 5: ha l’arduo compito di fare gioco in una squadra che ha pochissimo il possesso del pallone, non riuscendovi (dal 58’ Verde 6: dà un po’ di brio alla manovra del Verona)

Zuculini 5.5: compie molti buoni interventi, ma sbaglia anche moltissimo (dal 75’ Fossati s.v.)

Romulo 6: l’unico a strappare la sufficienza, per abnegazione difensiva e personalità

Bessa 5.5: ha dei buoni strappi, ma stasera ha anche sbagliato parecchio

Valoti 5: quasi mai servito, quasi mai smarcato

Kean 4.5: pessima prova dell’ex primavera della Juve, il quale non solo appare pigro e apatico negli smarcamenti, ma gioca anche male i pochi palloni che riesce a ricevere (dal 64’ Pazzini 6: lotta e prova, invano, a cambiare il destino di questa partita)

All. Pecchia 4: è vero che il valore della rosa a sua disposizione è basso, ma è più che lecito aspettarsi qualcosa di più, specie dal punto di vista dell’atteggiamento

© riproduzione riservata