Napoli, Sarri: “Vogliamo tutti i record possibili. Fiorentina? Difficile, giocano sul possesso”

di - 19 maggio 2017
Maurizio Sarri - Foto Antonio Fraioli

Siamo soddisfatti di quello che facciamo, ma vogliamo arrivare in fondo per avere una base importante per continuare poi a far bene“. Maurizio Sarri parla così alla vigilia di Napoli-Fiorentina, match valevole per la trentasettesima giornata del campionato di Serie A. Il tecnico partenopeo, dopo la travolgente vittoria contro il Torino, è ancora in corsa per il secondo posto nella massima serie. Una prestazione strabiliante che caricato di fiducia l’ambiente napoletano: “Torino? Non riesco a pensare alla soddisfazione di quella precedente. E’ un difetto, ma forse anche un pregio. Spero che la squadra abbia lo stesso atteggiamento mio, altrimenti rischiamo di non finire all’altezza del campionato“.

Una seconda posizione da cercare di conquistare, nelle ultime due giornate, con la speranza di un passo falso da parte dei giallorossi: “Noi vogliamo tutti i record possibili, se questo ci consentirà di recuperare un posto noi avremo fatto il possibile. Il loro risultato ci deve interessare relativamente. Proseguiamo sulla nostra strada, se questo basta meglio, altrimenti vorrà dire che abbiamo gettato delle basi“. Riguardo la Fiorentina: “Di fronte avremo una delle poche squadre che riesce a toglierci possesso per larghi tratti del match, è una gara difficilissima per noi. Lo dicono i numeri, il nostro possesso sul 62-63% contro di loro si abbassa a circa 50-52, ci tolgono tanti minuti di possesso ed a noi disturba perché non siamo abituati“.

Bel calcio e speranza per il futuro: “Giochiamo un calcio piacevole, ma l’obiettivo è vincere le partite, dobbiamo unire il possesso al risultato, ci stiamo riuscendo con continuità, crediamo in questa filosofia. Qui in Italia si pensa che per vincere bisogna giocare male, ma non è vero, nella storia hanno vinto tutte le filosofie. La nostra filosofia deve tirar fuori le nostre potenzialità, poi se non corrisponde al primo posto pazienza, ma ci tira fuori il nostro 100%“.

Infine una piccola battuta sul rinnovo di Dries Mertens: “Sono contento, ma la mia testa ora pensa solo alla Fiorentina. Ora è una notizia di concordo, anche se sono soddisfatto“.

© riproduzione riservata