Juventus, Allegri: “Reazione dopo Genova, Dybala viene in panchina. Atalanta da applausi”

di - 2 dicembre 2016
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri - Juventus - Foto Bruno Silverii

“Il tempo aggiusta tutto. Nell’arco della stagione ci sono dei passaggi a vuoto. Nei primi 30′ abbiamo commesso di tutto e di più, minuti di terrore. Non dobbiamo farci trasportare in maniera troppo negativa. L’essere umano può sbagliare. Siamo ancora primi in campionato, nelle 3 sconfitte esterne sono state tutte diverse. Quella di Genova è stata davvero brutta”. Lo ha dichiarato Massimiliano Allegri alla vigilia di Juventus-Atalanta valevole per la quindiceisma giornata del campionato di Serie A. Una partita molto importante per i bianconeri visto che arriva dopo il tracollo di Genoa della settimana scorsa: “Domenica abbiamo subito 3 gol nel primo tempo e non era mai successo, quindi i numeri non sono legge”.

Poi si passa a parlare dei singoli e della situazione infortunati, Dybala in primis: “Dybala ha fatto mezzo allenamento col gruppo. Domani potrà essere convocato ma difficile giochi. Mercoledì invece avrà spazio e ritrovare una buona condizione”. Su Cuadrado e Mandzukic: “Cuadrado ha avuto un problemino ma sta bene comunque valuterò oggi se giocherà o meno. Mandzukic potrebbe giocare con Higuain, si stanno conoscendo e giocano bene insieme”.

Infine solo elogi per l’Atalanta: “L’Atalanta sta facendo benissimo, sta facendo giocare gente giovane, complimenti a Gasperini e alla società. Sta dimostrando che può stare in testa al campionato. Ne ha pochi di difetti, hanno vinto 7 gare su 8. Le ultime 6 di fila. Ha grande entusiasmo, spensieratezza, un ottimo allenatore e una buona società che investe molto sui giovani”.

© riproduzione riservata