Inter, Luciano Spalletti: “Kondogbia? Il comportamento non rispecchia la persona”

di - 12 agosto 2017
Luciano Spalletti - Foto Antonio Fraioli

Basta un gol di Icardi su rigore all’Inter per avere la meglio sul Betis Siviglia nell’ultima amichevole di questo precampionato nerazzurro. Il tecnico Luciano Spalletti ai microfoni della stampa ha fornito diversi spunti di riflessione, partendo dai volti nuovi visti in campo: “Dalbert? È un ragazzo giovane ed esuberante, ha voluto subito mettere in mostra le sue qualità e invece ha sbagliato le prime giocate, ha perso qualche pallone di troppo ed è stato meno libero di fare il suo gioco. Nel secondo tempo ha fatto bene la fase difensiva che non è il suo forte“. “Abbiamo sbagliato qualche palla di troppo nel secondo tempo e abbiamo fatto fatica a riconquistarla“, ha detto a proposito della prestazione collettiva l’ex allenatore della Roma che poi ha aggiunto: Noi in generale abbiamo fatto bene, abbiamo avuto quattro occasioni, ma non siamo riusciti a sfruttarle“.

Infine un commento su Kondogbia: “Per me è un dispiacere, il suo comportamento non rispecchia il valore della persona, se io vado per quello che ho visto, non riconosco in lui questo comportamento. È un dispiacere, lui stesso ne esce penalizzato dal suo comportamento. La richiesta è quella di andare al Valencia in prestito e che gli si paghi lo stipendio, troppo facile. Bisogna venirsi incontro, la mia sintesi è che sia stato consigliato male, il ragazzo non ha nel suo comportarsi questo atteggiamento qui. Kondogbia per me è un giocatore forte, se non ci sono le condizioni perché vada via per me è arruolabile. Io non posso far uscire un giocatore di questo valore senza mettere dentro un giocatore della stessa qualità“.

© riproduzione riservata