DIRETTA – Europei Under 21 2017, Polonia-Svezia 2-2 (LIVE)

di - 19 giugno 2017

La seconda giornata del girone A degli Europei Under 21 mette di fronte Polonia e Svezia, in una sfida che sa già di dentro o fuori. I padroni di casa sono infatti costretti a fare risultato dopo la sconfitta all’esordio con la Slovacchia. La Svezia invece è reduce dal pareggio a reti bianche con l’Inghilterra.

La sfida è in programma stasera alle 20:45 al Lublin Stadium di Lublin. Si tratta dell’undicesima sfida tra le due nazionali a livello di Under 21. I precedenti hanno visto quattro vittorie della Polonia, tre pareggi e tre vittorie degli scandinavi. Sportface.it seguirà il match in diretta, tenendovi aggiornati in tempo reale sul punteggio con il livescore.

AGGIORNA LA DIRETTA


Polonia – Svezia 2-2 (6′ Moneta [P], 36′ Strandberg [S], 41’U.Larsson [S], 91′ Kownacki rig. [P])

Polonia e Svezia si dividono la posta in palio nel secondo match di giornata del gruppo A. Finisce 2-2 una partita combattuta e rocambolesca: padroni di casa che iniziano al meglio con Moneta che firma l’1-0 dopo soltanto sei minuti. La Svezia inizia però a macinare gioco e nel finale di primo tempo la ribalta: prima Strandberg trova il pari al 36′, poi dopo cinque minuti Larsson porta avanti gli scandinavi e gela il pubblico del Lublin Stadium.

La Polonia tiene in vita delle flebili speranze di qualificazione grazie al rigore di Kownacki, che al 91′ dal dischetto firma il 2-2 finale. Con questo risultato la Svezia, campione in carica, sale a 2 punti, mentre la Polonia muove la sua classifica e mette all’attivo un punto, molto probabilmente inutile.

Queste le pagelle di Polonia-Svezia 2-2

POLONIA

Wrąbel 5

In occasione del gol del pareggio è bella la parata su Fransson, ma respinge malissimo la palla che finisce poi sulla testa di Strandberg. Incolpevole invece sul secondo gol.

Kędziora 5,5

Fornisce involontariamente l’assist per il tiro di Fransson che porta poi al gol dell’1-1 svedese. Si sovrappone più volte all’esterno e lo fa abbastanza bene.

Bednarek 6

La sua prestazione è positiva, nonostante qualche sbavatura. Dai suoi piedi inizia l’azione polacca, ma non sempre è preciso.

Jach 4,5

Si fa scavalcare da Larsson nel secondo gol svedese. È in difficoltà per tutta la partita, si fa saltare dagli attaccanti svedesi.

Jaroszyński 6

Bene in fase offensiva nonostante siano pochi i cross fatti. Meglio in difesa, anche perché la Nazionale svedese attacca centralmente.

Linetty 6,5

Dopo il vantaggio polacco, ha il compito di far ripartire l’azione. Però quando la Svezia si riprende, va in difficoltà. Si mangia al 55’ un gol a tu per tu con il portiere avversario.

Dawidowicz 6

Mentre il suo compagno ha compiti principalmente offensivi, lui è l’uomo davanti alla difesa. In caso di possesso palla avversario, arretra e dà una mano ai difensori centrali. Lo fa, ma non benissimo. (87’ Piatek s.v.: il suo ingresso rappresenta il tentativo della Polonia di riprendere questa partita.)

Frankowski 5,5

Inizia la gara molto bene, saltando a più riprese gli avversari. Poi però cala fisicamente come tutta la Polonia.

Kownacki 7

Fornisce l’assist per il gol polacco, saltando il difensore centrale svedese e superandolo in velocità. Ci prova con un bel colpo di testa che preoccupa la squadra avversaria. Segna il calcio di rigore che porta in parità di nuovo la sua Nazionale.

Moneta 5

Suo il gol del momentaneo 1-0 della Polonia, trovandosi senza marcatura dai difensori avversari. Sparisce poi dal campo.

Stępiński 5,5

Non era una partita semplice per lui, giocando contro due difensori così fisici. Gioca una partita di sacrificio e ha pochissime occasioni di calciare verso la porta. (57’ Niezgoda 5,5: ha la possibilità di far pareggiare la sua squadra, ma non gioca bene una palla rinviata male dalla difesa avversaria.)

All. Dorna 5,5

La Polonia entra bene in campo e trova il momentaneo vantaggio. La squadra cerca di attaccare in contropiede, ma subisce due gol ingenui. Negli ultimi minuti c’è la reazione di orgoglio, ma non basta.

SVEZIA

Cajtoft 6,5

Il portiere svedese evita che la Svezia si possa trovare in svantaggio di due gol in soli 10 minuti con una bella parata. Nel secondo tempo si supera in più occasioni.

Wahlqvist 5,5

Reduce dal brutto rigore tirato nella prima partita, il suo match è mediocre. Dietro è sicuro, ma si vede poco in avanti, non aiutando il suo compagno sulla fascia.

Larsson 6

In difesa non è impeccabile come la partita precedente, ma segna il gol del vantaggio svedese con un colpo di testa su sviluppo di calcio d’angolo.

Dagerstal 4

Grave errore in occasione del gol avversario, si fa saltare da Kownacki in velocità. In fase di impostazione non è molto preciso, anche perché la Polonia è ben schierata. La sua partita peggiora quando fa fallo di rigore sul giocatore polacco.

Lundqvist 6

In teoria era una partita complessa avendo contro Frankowski. Però l’esterno polacco si fa vedere poco e quindi il terzino ha la possibilità di essere incisivo in fase d’attacco.

Tibbling 5,5

In calo rispetto alla partita contro gli inglesi. Si sacrifica molto in fase difensiva, ma si vede poco quando la Svezia attacca. Esce a causa di un infortunio. (61’ Tankovic 5,5: non si vede molto, poco incisivo)

Hallberg 5

Inizia male, come tutta la squadra. Poi con il passare dei minuti, si fa vedere sempre di più e insieme a Fransson è importante per la fase offensiva svedese. Quando i suoi compagni calano, gioca una partita nervosa. Va vicino al gol con un colpo di testa che sfiora il palo.

Fransson 6

Sempre puntuale nelle sue incursioni in area di rigore. Infatti da una di queste occasioni nasce il gol del pareggio. (86’ Mrabti s.v.)

Olsson 5

Il capitano tende anche in questa partita ad arretrare per far iniziare l’azione offensiva.

Cibicki 5,5

Rispetto al suo compagno di reparto, si muove di più e spesso prende palla fuori dall’area di rigore. È sempre uno dei più pericolosi della sua Nazionale.

Strandberg 6,5

Prende un cartellino giallo per una simulazione netta e anche in fuorigioco. Ristabilisce la parità con un gol di testa a porta vuota. (68’ Engvall 6: con lui si ritorna alla coppia d’attacco vista nella prima partita dell’Europeo. È pericoloso in ripartenza, ma il portiere polacco tiene bene.)

All. Ericson 5

Nei primi minuti i suoi giocatori sono in confusione e subiscono gol. Però poi esce la buona Svezia che si è vista anche contro l’Inghilterra. Cala negli ultimi minuti, soprattutto dietro, subendo il pareggio del 2-2

 

© riproduzione riservata