Cina, Fabio Capello sconfitto all’esordio: il “suo” Jiangsu cade per colpa di un autogol

di - 18 giugno 2017
Fabio Capello - Foto Paulblank CC BY 3.0

Non inizia nel migliore del modi l’avventura cinese di Fabio Capello. Il tecnico friulano, oggi diventato settantunenne, era stato chiamato dal presidente interista Zhang a sedersi sulla panchina del suo secondo club di proprietà, lo Jiangsu Suning per cercare di allontanare la zona retrocessione. La sconfitta per 1-0 maturata sulla sua prima panchina orientale è ancor più pesante perchè la sfida contro il Changchun Yatai era un crocevia fondamentale per la salvezza.

Il match è stato deciso da un’autorete di Yang Boyu al sedicesimo minuto di gioco, che ha deviato involontariamente il pallone nella propria porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La squadra di Capello non ha mai dato l’impressione di potersi riprendere dallo svantaggio, anzi ha più volte rischiato il 2-0, sotto i colpi dell’ex Udinese e Watford Odion Ighalo. Ora per l’ex-commissario tecnico della Russia si preannuncia impresa titanica salvare lo Jiangsu:  il club di Suning ha soltanto 8 punti maturati in 13 giornate di campionato ed un distacco abissale dalla zona salvezza.

 

© riproduzione riservata