Basket, NBA: vincono Golden State e San Antonio. Clippers KO a New Orleans

di - 29 dicembre 2016
Stephen Curry Golden State Warriors Basket Nba
Stephen Curry dei Golden State Warriors - Foto Keith Allison - CC BY-SA 2.0

Sono dieci le gare giocate nel mercoledì della NBA, per un menù sempre piuttosto ricco dall’Est all’Ovest. Si comincia dalla Eastern Conference e più precisamente da Orlando, dove gli Charlotte Hornets battono a domicilio – e con estrema disinvoltura – i Magic; la gara è chiusa di fatto dopo tre quarti, grazie soprattutto ai soliti Nicolas Batum (20 punti, 9 rimbalzi e 8 assist per il francese) e Kemba Walker (21 punti e 5 assist). Poco distante, nella capitale, non basta agli Indiana Pacers un Paul George da 34 punti: John Wall sfiora infatti la tripla doppia a 36 punti, 11 rimbalzi e 9 assist, con cui regala la vittoria ai suoi Washington Wizards.

Sempre a Est, i Milwaukee Bucks vincono facilmente sul campo dei Detroit Pistons; la franchigia del Wisconsin può contare su un Jabari Parker da 31 punti, 9 rimbalzi e 7 assist, oltre che su uno Giannis Antetokounmpo da 23 punti, 8 assist e 5 rimbalzi. Vittoria all’ultimo respiro, invece, per i Chicago Bulls, che allo United Center superano i Brooklyn Nets solamente grazie al buzzer beater di Jimmy Butler; il prodotto di Marquette corona così una super prestazione da 40 punti e 11 rimbalzi, che vanifica quella da 33 punti di Brooke Lopez (sempre particolarmente ispirato quando incontra da avversario il gemello Robin). Molto incerto l’esito della sfida tra New York Knicks e Atlanta Hawks, che vede questi ultimi trionfare solamente all’overtime; miglior realizzatore tra gli Hawks è Dennis Schroder, con 27 punti, mentre Dwight Howard ne aggiunge 16 con 22 rimbalzi. A New York non bastano i 26 punti (sommati a 7 rimbalzi e 6 assist) di Derrick Rose, né i 24 con 8 rimbalzi di Kristaps Porzingis.

Il risultato forse più sorprendente della serata arriva dalla Western Conference. Qui i New Orleans Pelicans hanno la meglio sugli LA Clippers, che – sebbene ancora privi dell’infortunato Blake Griffin – ritrovano dopo tre gare di assenza Chris Paul (autore di una prestazione da 21 punti, 8 rimbalzi e 6 assist); “Nola” fa sua la vittoria pur con un Anthony Davis sostanzialmente umano: “The Brow” mette a referto 20 punti e 5 rimbalzi. Nessuna sorpresa invece da San Antonio, dove gli Spurs sconfiggono facilmente i Phoenix Suns; senza Kawhi Leonard, out per una gastroenterite, a guidare San Antonio ci pensa LaMarcus Aldridge, con 27 punti e 8 rimbalzi. Qualche difficoltà in più la incontrano i Denver Nuggets che, dopo aver dilapidato quasi interamente il vantaggio accumulato, vincono infine contro i Minnesota Timberwolves; Danilo Gallinari è il miglior realizzatore dei suoi con 18 punti e 5 rimbalzi, mentre i T’Wolves devono arrendersi nonostante i 25 di Andrew Wiggins e la tripla doppia da 15 punti, 11 rimbalzi e 10 assist di Karl-Anthony Towns.

La serata si conclude, come di consueto, sulla Costa Ovest. Contro i Sacramento Kings (reduci da quattro successi in fila), i Portland Trail Blazers tornano a vincere, interrompendo una serie di sei sconfitte consecutive (dieci nelle ultime dodici gare). Senza Damian Lillard (ai box per infortunio), a guidare i Blazers ci pensano Mason Plumlee – in doppia doppia da 12 punti e 14 rimbalzi – e CJ McCollum, con 20 punti e 7 assist; non è sufficiente per i Kings il solito DeMarcus Cousins da 28 punti, 8 rimbalzi e 6 assist. Alla Oracle Arena di Oakland, infine, i Golden State Warriors superano l’ostacolo Toronto Raptors; dopo aver dominato il primo quarto (concluso 42-17), la squadra di Steve Kerr si complica straordinariamente la vita e subisce la rimonta dei canadesi, ai quali tuttavia non riesce l’aggancio. Se Golden State coglie il successo è soprattutto grazie alle eccellenti prestazioni di Kevin Durant – 22 punti, 17 rimbalzi e 7 assist – e Stephen Curry, il quale mette a referto 28 punti; a Toronto non bastano i 29 di DeMar DeRozan e i 27 (con 11 assist) di Kyle Lowry. I Warriors tornano a vincere dopo il passo falso di Natale e rimangono in vetta alla Western Conference.

I RISULTATI DELLA NOTTE

Washington Wizards – Indiana Pacers 111-105
Orlando Magic – Charlotte Hornets 101-120
Atlanta Hawks – New York Knicks 102-98 (dopo OT)
Detroit Pistons – Milwaukee Bucks 94-119
Chicago Bulls – Brooklyn Nets 101-99
New Orleans Pelicans – LA Clippers 102-98
San Antonio Spurs – Phoenix Suns 119-98
Denver Nuggets – Minnesota Timberwolves 105-103
Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 102-89
Golden State Warriors -Toronto Raptors 121-111

© riproduzione riservata